Tuffo di Capodanno

tuffo capodanno.jpgPoter dire io c’ero! Questo è anche un po’ il senso della sfida di quei matterelli che ogni 1 gennaio si fanno il bagno ai tre ponti.

E anch’io posso dirlo con fierezza!… l’altr’anno ho partecipato con quel pizzico di follia al tradizionale tuffo di capodanno. E’ stata la mia prima volta ed è stata veramente una bellissima esperienza. Quest’anno purtroppo sarò fuori Livorno il 1 e mi dispiace molto non esserci.

 

Vi allego l’invito, chi non ha problemi fisici si faccia tentare, basta presentarsi all’ora stabilita! Il bagno è davvero rigenerante e poi soprattutto per tutto l’anno potrete raccontarlo ad amici e colleghi… Vi regalano anche la magliettina, a mo’ di prova…

L’organizzazione è a cura degli amici del mare: http://www.almaretuttolanno.it/?q=amicimarelivorno

Buona anno a tutti!!

 

Come tradizione, gli “Amici del Mare”sono pronti a festeggiare l’arrivo del nuovo anno,insieme a moltissimi altri bagnanti provenienti anche da città vicine appassionati del mare d’inverno, con l’ormai conosciutissimo tuffo in mare.

Questo simpatica tradizione livornese ogni anno cresce sempre più ed è conosciuta anche all’estero grazie alle telecamere di RAI Internacional e ad altre numerose testate giornalistiche.
Specialmente da quando nel 1989 dal Molo Novo venne portato al “Gabbiano”, presso la Rotonda di Ardenza, forse il punto più visibile della costa livornese, questa tradizione è cresciuta tantissimo, aiutata appunto dai mass-media, attirando ogni anno tante persone curiose di provare l’ebrezza di un bagno invernale sino a raggiungere gli oltre i 170
partecipanti :
il gruppo più numeroso d’Europa :
e per una città come Livorno questa è proprio una bella soddisfazione !!!
Sperando come tutti gli anni nelle favorevoli condizioni atmosferiche gli organizzatori sperano di superare ancora il record di partecipazione.
Un ringraziamento particolare al Comune di Livorno, Ufficio Sport e alla Provincia di Livorno per le T-shirt personalizzate stampate appositamente per questo avvenimento che saranno regalate a tutti coloro che si tufferanno, ma anche alla Sezione Nautica “Ardenza La Rosa”
per l’ospitalità e al Comitato Organizzatore della MARATONA “Città di Livorno” per la preziosissima collaborazione.
L’invito, pertanto, è rivolto a tutti coloro che vorranno essere dei nostri.

Programma :
ore 11,30 Ritrovo dei partecipanti con spunta e consegna di eventuali gadget
ore 11,50 Foto di gruppo per giornali e televisioni
ore 11,55 Spostamento sulla spiaggetta dei Tre Ponti
Saluto e auguri agli spettatori presenti
ore 12,00 TUFFO di CAPODANNO
Seguiranno brindisi e panettone per tutti
L’organizzazione consiglia di portare :
SCARPETTE da SPIAGGIA
ACCAPPATOIO
CUFFIA

Foto Livorno (.net)

fotolivorno.JPGOggi voglio parlare di un blog su Livorno: FotoLivorno.Net. Praticamente un concorrente…

Ne parlo con piacere invece perché è davvero ben fatto e rappresenta molto del bello di internet e anche dell’amore per questa città: una persona con una passione e tanta pazienza si mette a fotografare tutte, ma dico tutte, le vie della città e le rende disponibili in rete.

Molto prima di Google StreetView, l’ideatore di questo blog, Francesco Difonzo, ha girato tutta la città per fotografare ogni angolo. Leggo dal sito che Francesco fa l’avvistatore marittimo e questo potrebbe spiegare anche qualcosa della sua curiosità per il mondo…

Il sito poi è anche molto di più, ci sono notizie interessanti su Livorno, storia, aneddoti, e anche collaborazioni di altri amici. Insomma davvero interessante e piacevole; andate a fare una visita.

Foto: una delle tante foto prese da Fotolivorno.net

Buon Natale!

livorno-diga-marzocco.jpgTanti auguri di Buon Natale! Da Franco Muntargon e da tutta la redazione del Blog e di Li per Li!

Come piccolo dono, una poesiola che mi è arrivata per email, sarà sempre meglio di nulla!! Buon Natale a tutti!

A chi ama dormire ma si sveglia sempre di buon umore, 
a chi saluta ancora con un bacio, 
a chi lavora molto e si diverte di più, 
a chi ha l’entusiasmo di un bambino e i pensieri di un uomo, 
a chi va in fretta in auto ma non suona ai semafori, 
a chi arriva in ritardo ma non cerca scuse, 
a chi spegne la televisione per fare due chiacchiere, 
a chi è felice il doppio quando fa a metà, 
a chi si alza presto per aiutare un amico, 
a chi vede nero solo quando è buio, 
a chi non aspetta il Natale per essere migliore… 

a chi vive la sua giornata come una guerra 
a chi gira la faccia quando incontra uno di colore 
a chi lavora solo per denaro 
a chi non sa cosa sia la pazienza 
a chi è sempre puntuale ma gli altri no! 
A chi mangia in silenzio per ascoltare il tg 
a chi non è mai contento di quello che fa 
a chi aiuta un amico con parcella scontata 
a chi e triste con i suoi desideri da bambino 
a chi sogna e rimpiange solo gli anni passati 
a chi fa di tutto per non vivere il Natale…

 

Foto: publywebitalia

Pentagono del Buontalenti

piazza repubblica.jpgDopo l’esperienza del Cisterino 2020, che avrebbe dovuto essere un esperimento da applicare poi a tutte le grandi decisioni da prendere, il Comune lancia un nuovo grande percorso partecipativo sulla riqualificazione urbana del centro, denominato “pensiamo in grande”.

Il Comune di Livorno si pone l’ambizioso obiettivo di decidere insieme come riqualificare il centro, dal punto di vista architettonico, culturale, produttivo, ecc…

Qui potete trovare tutti i dettagli http://www.comune.livorno.it/_livo/pages.php?id=6586〈=it

Pur dovendo necessariamente salutare ogni processo partecipativo con gioia, sorgono alcuni dubbi. Il primo: perché si mettono in piedi questi processi partecipativi per la riqualificazione urbana e non invece per altre decisioni più importanti come fare o non fare un nuovo ospedale? Questa decisione è stata partecipata nel senso che è stata comunicata, quando già avvenuta…

Secondo dubbio: perché si fanno questi processi partecipativi così enormi e liberi nei fini e nei metodi e non ci si concentra su decisioni anche più piccole ma di più facile soluzione e comprensione? Cisternino 2020 mi è sempre sembrato buffo proprio il nome… 2020, accidenti e quanto ci vuole per sistemarlo??…

Vabbe’, partecipiamo dove e come è possibile almeno…

Prima questione che pongo allora: fare un altro centro commerciale fuori città? Non mi si dica che non c’entra con il Pentagono del Buontalenti però, eh… c’entra eccome, chiedetelo ai banchisti del mercato!!

Poi?…

Foto: Piazza della Repubblica (Foto di Livorno – Facebook)

 

Livorno – Sampdoria 3-1

100_2847.jpgL’Ardenza di nuovo in festa… Fino a qualche settimana fa sarebbe stata impensabile una vittoria così. Il merito è dei giocatori che sono riusciti a ritrovarsi dopo un inizio disastroso e del nuovo mister Cosmi che ha saputo dare convinzione a un gruppo che sembrava già destinato alla retrocessione.

Molto nel calcio dipende dalla convinzione; specie per le zone medio-basse della classifica. La squadra finalmente dimostra voglia di fare, capacità di saper soffrire, lo spirito giusto nei raddoppi, giocatori e reparti che si aiutano: se andiamo avanti così ci si salva, alla grande!!

Non che tutti i problemi siano risolti. Nella campagna acquisti invernale sarà necessario infoltire un po’ il reparto offensivo sopratutto. Danilevicius è in stato di grazia ma al momento – pesa dirlo – è l’unico attaccante che abbiamo. C’è bisogno di almeno un’altra punta centrale e magari anche di un fantasista che dia un po’ il cambio a Candreva – in queste ultime settimane un pochino in ribasso, unica nota negativa.

Per ora godiamoci questa squadra che ha giocato anche un buon calcio, ma che soprattutto ha dimostrato carattere e volontà, riuscendo a gestire bene la partita anche nei momenti più difficili. Dopo il gol di Cassano, in un momento in cui non si stava giocando male, sarebbe stato facile perdersi. E poi sul 2-1, con la Sampdoria riversata in avanti, ha difeso con tranquillità, riuscendo a fermare uno dei reparti offensivi migliori del campionato.

Grande squadra, grande carattere, orgogliosi di voi.

Foto: AlèLivorno

Concerti di Natale

castiglioncello_castello_pasquini.jpgDomenica 20 due concerti che si annunciano molto interessanti. Si parte con la musica sacra e si finisce con il cantautorato d’autore. Tutti artisti livornesi doc.

Alle 18,00 nella bella cornice della Chiesa della Madonna (nell’omonima via) l’associazione culturale Risonanze Armoniche Onlus propone un concerto di Musica Sacra con organo, soprano e tenore. I protagonisti sono nostri concittadini che hanno cantato in tutti i teatri d’opera d’Italia: Barbara Luccini e Marco Voleri, all’organo Giulia Boschi. L’ingresso è ad offerta libera e servirà a finanziare le attività culturali e benefiche dell’associazione Risonanze Armoniche che tanti belli spettacoli ci ha offerto in questi ultimi anni: su tutti mi ricordo una grandissima Martha Argherich al Teatro i 4 Mori in duo con il nostro Gabriele Baldocci, e ancora Bruno Canino con Marco Voleri.

Alle 21 invece, nell’ambito del Radio Cage Festival, chi volesse si potrà trasferire a Castiglioncello per seguire l’atteso concerto di Bobo Rondelli, in un’altra suggestiva ambientazione: il castello Pasquini. L’ingresso qui costa 15 euro ma ne vale sicuramente la pena.

Concerti e cantanti molto diversi insomma ma accomunati dalla cittadinanza e dall’amore per la musica intesa come arte e non come un commercio.

Tutte le info qui:

http://www.liperli.org/content/live/concerto-di-natale-chiesa-della-

http://www.liperli.org/content/live/bobo-rondelli-castello-pasquini

Nella foto il castello Pasquini (castiglioncello.org)

Laboratorio labronico

lablab.jpgPer la serie partecipazione attiva, ricevo e con piacere pubblico.

Laboratorio Labronico è un’associazione di promozione sociale nata nel 2009 a Livorno che si prefigge l’obiettivo di promuovere e di lavorare sui temi della partecipazione, della cittadinanza attiva e delle trasformazioni urbane.

Scopo dell’associazione è quello di svolgere attività di utilità sociale, ispirandosi alla cultura dell’ascolto attivo e alla gestione creativa e alternativa dei conflitti come valori essenziali della vita sociale. L’associazione sostiene la crescita del benessere delle persone attraverso attività di promozione culturale diffusa, operando tramite tutte le forme artistiche ed espressive, curando luoghi e spazi per la creazione e la fruizione culturale. Tutto questo avviene tenendo conto di alcuni principi fondamentali.

Il prossimo incontro è proprio questa sera, 16 dicembre, dal titolo: IL RAPPORTO TRA DEMOCRAZIA RAPPRESENTATIVA E PARTECIPATIVA NELLA GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA: EFFICIENZA, TRASPARENZA, CONFLITTO ED INNOVAZIONE, introdotto dalla professoressa Marianella Sclavi.

L’incontro si svolgerà in Via Machiavelli, 21, presso la circoscrizione 5.

Per tutte le info: http://www.laboratoriolabronico.it/

 

Tre punti d’oro

serse-cosmi-roma-livorno.jpgPer la prima volta dall’inizio del campionato siamo fuori dalla zona retrocessione. E questa è la cosa più bella e importante. A vedere la partita tuttavia non c’è da stare troppo allegri. In attacco, soprattutto, la situazione è sempre gravissima; al di là dell’aspetto puramente matematico del tabellino dei gol fatti (desolante) si assiste ad un’impotenza ancora più desolante. Pochissime azioni da gol, pochissime idee; le poche azioni che arrivano sono quasi sempre frutto del caso o dei tiri da lontano. Come il gollaccio di ieri di Danilo, palla ritrovata dopo un rimpallo.

La cosa buona però è che la squadra c’è. E’ sempre presente, lotta e ci crede. La cura Cosmi sembra funzionare, quanto meno dal punto di vista della convinzione. Dopo aver sofferto un po’ troppo nel primo tempo (grande De Lucia) nel secondo ha gestito abbastanza bene la partita, fino al grande finale, con brivido…

Alla fine ci portiamo via tre punti e oggi saremmo salvi. Danilevicius non sarà certo un fuoriclasse ma bene o male c’è e ce la mette sempre tutta. Ci manca sicuramente qualche giocatore, ma per ora godiamoci questi punti e questa posizione di classifica, convinti di poter lottare fino in fondo.

Foto: Cosmi (ASRomaLive)

Paint it Rock

mannocci.jpgIl 13 Dicembre al Teatro delle commedie di Livorno, l’associazione culturale OrientArti presenta: PAINT IT ROCK.

Si tratta di una performance collettiva inedita nella nostra città, realizzata da giovani artisti, pittori e musicisti che si riuniscono per dare forma ad un unico evento all’insegna dell’incontro tra diversi linguaggi e diverse culture: musicisti che compongono la loro musica e pittori che si esibiranno in una estemporanea ispirandosi ad essa, dando così luogo ad uno spettacolo in cui sperimentare la contaminazione reciproca tra questi modi di essere. 
I dipinti verranno effettuati durante il concerto, sullo stesso palco dei musicisti, per essere poi ceduti tramite un’asta e una lotteria che andranno a finanziare i progetti umanitari dell’Associazione. 
Saranno allestite inoltre una mostra collettiva dei pittori che parteciperanno all’evento e non solo, oltre ad una raccolta di fotografie scattate in aree disagiate del pianeta per sensibilizzare i presenti sul tema della solidarietà internazionale.

Inizio: ore 21, con ingresso libero.

Presenta ADRIANO CECCARINI 
7 PITTORIi in estemporanea: – Luca Batoni http://lucabatoni.blogspot.com/ Enrico Fiorini – Francesco Ceccarini – Giacomo Mannocci http://www.myspace.com/mannocci Tommaso Santucci http://www.tommasosantucci.it/ Francesco Spano’ (ninja) http://www.myspace.com/ninjakamuiassobeone Arjuna Susini http://www.eternartemisia.org/2008/10/01/arunja-susini/

3 GRUPPI dal vivo: 
Nicola Vukich  
Afafida
Una pura formalità

Nella foto: particolare di un’opera di Giacomo Mannocci

Fonte: www.liperli.org

Don Zauker Show

donzauker.jpgDomani sera, 10 dicembre, nell’ambito del Radio Cage Festival, al Teatro Villa Corridi il fumetto diventa realtà.

Don Zauker, per i pochi che non lo conoscono, è il prete più irriverente e sboccato della letteratura mondiale; sincero -a suo modo-, pervicacemente contrario ad ogni convenienza, riesce a coniugare il suo difficile mestiere di prete esorcista con i suoi mille vizi.

Il dolce e benevolo curato nasce dalle idee e dalle mani di Emiliano Pagani e Daniele Caluri ed è pubblicato sul Vernacoliere, oltre che sugli albi speciali.

Lo spettacolo si presenta come una sorta di talk show dove è immaginabile che il nostro parlerà a ruota libera dei suoi e dei nostri peggiori peccati…

Come molti altri “fedeli” lettori anch’io seguo per quanto posso gli insegnamenti di Don Zauker… convinto ormai di poter dire: il maligno me lo puppa!…

Se volete approfondire: http://www.donzauker.it/