Arte Nuovi Orizzonti

logo ArteNuoviOrizzonti.jpgPresentiamo oggi una nuova iniziativa che ci pare molto interessante: Arte Nuovi Orizzonti; un’associazione culturale che sta nascendo in queste settimane con lo scopo di convogliare tutte le iniziative di arte figurativa (e non solo) presenti in città.

Mi ha raccontato l’altra sera del progetto l’ideatore – Gabriele – che mi spiegava come intendesse riunire gli artisti labronici al di fuori dei “giri tradizionali” della pittura.

La sua idea è molto semplice e insieme rivoluzionaria: costituire a Livorno un gruppo – anche eterogeneo –  di artisti per creare eventi, proporsi nelle manifestazioni culturali più importanti, tutti dietro un manifesto tendente all’interscambio e alla intercultura.

La prima forma di interscambio è costituita dal sito (http://www.artenuoviorizzonti.it/Benvenuto.html), dove gli artisti possono presentare le loro opere insieme ad una presentazione della loro poetica. Da qui Gabriele spera che il progetto cresca e possa negli anni proporsi come punto di riferimento per l’arte a Livorno.

La seconda importante iniziativa è una mostra collettiva – concorso già organizzata per Effetto Venezia, in collaborazione con il Teatro Vertigo e la Pergola Arte. Le iscrizioni sono aperte fino al 15 luglio.

Mi sembra una bella cosa, quindi se dipingete, disegnate, modellate, scolpite, rivolgetevi a questo sito per conoscervi e partecipare all’associazione.

Gli scogli dell’Accademia

scogli accademia.JPGRiprendiamo la guida ai posti dove fare il bagno lasciata l’estate scorsa, sperando di fare cosa gradita sia ai livornesi, sia sopratutto ai turisti che passano dalla nostra città.

Oggi presentiamo gli scogli dell’accademia; un tratto di costa in parte sabbioso e in parte di scogli dove potrete trovare sempre un angolo per stendere l’asciugamano in città.

Il posto – l’avrete anche capito – si trova accanto all’Accademia Navale, lato sud, e si allunga per qualche centinaio di metri fino alla spiaggia della Vela – di cui abbiamo già parlato qui.

Gli scogli sono particolarmente adatti a chi ama portarsi il lettino e piazzarlo direttamente sull’acqua, perché gli scogli rimangono a pelo dell’acqua per un bel pezzo. In una felliniana scena del film L’uomo che aveva picchiato la testa di Paolo Virzì, Bobo Rondelli passa tra i lettini chiedendo alla gente quale canzone dovesse cantare a mo’ di Juke Box. Fantastico!

Per chi, come me, preferisce invece tuffarsi, o comunque raggiungere facilmente il mare, questo non è proprio il posto ideale, proprio per il doversi martoriare i piedi per decine di metri prima di potersi rinfrescare completamente nell’acqua. Ma rimane comunque un’ottima risorsa quando non si ha molto tempo e si ha voglia di fare un tuffo.

 

Appuntamenti del Weekend

liperli.jpgCome ogni venerdì, vi propongo alcune cose da fare per questo weekend. Come sempre da www.liperli.org…

Sabato e domenica: Festa della Solidarietà @ Laboratorio della Solidarietà (Scopaia)

24-27 giugno Surfer Joe @ Rotonda

Venerdì Jazz on the road @ Paradosso

Sabato Trashcore Night @ Elvis Fan Club

Domenica Beach Party @ Lillaltro – Rosignano

Buon weekend e buon mare a tutti!!

 

 

Acqua Bene Comune

interno-del-cisternone.jpgSono state raggiunte un milione di firme per i referendum sull’acqua pubblica. Un successo clamoroso: già il doppio delle firme richieste e il termine per la raccolta non è ancora scaduto. Anche a Livorno e in Toscana so che le firme sono state tantissime. Tutti vogliono l’acqua pubblica, il problema secondo me è l’Europa e quei Trattati tanto osannati che dicono che tutto è mercato. Ma qui si va troppo sul complicato…

Avrei voluto scrivere un post qualche tempo fa con le informazioni su come e dove firmare ma il tempo è passato veloce e ormai si può celebrare questo successo per i promotori di questo referendum e raccontare brevemente su cosa si dovrà votare.

Con il primo quesito si propone l’abrogazione dell’art. 23 bis (dodici commi) della Legge n. 133/2008 , relativo alla privatizzazione dei servizi pubblici di rilevanza economica.

Con il secondo quesito si propone l’abrogazione dell’art. 150 (quattro commi) del D. Lgs. n. 152/2006 (c.d. Codice dell’Ambiente), relativo ala scelta della forma di gestione e procedure di affidamento, segnatamente al servizio idrico integrato.

Con il terzo quesito, infine, si propone l’abrogazione dell’’art. 154 del Decreto Legislativo n. 152/2006 (c.d. Codice dell’Ambiente), limitatamente a quella parte del comma 1 che dispone che la tariffa per il servizio idrico è determinata tenendo conto dell’ “adeguatezza della remunerazione del capitale investito”.

Un referendum importantissimo insomma perché l’Acqua (che è la nostra essenza e senza la quale non si vive) non sia considerata una merce ma un bene pubblico per tutti.

Firmiamo ancora e sopratutto andiamo a votare per il referendum sull’acqua.

Per tutte le info: http://www.acquabenecomune.org/

Foto: interno cisternone (da media-cdn.tripadvisor.com)

Festa Europea della Musica

springtime.jpgOggi è la giornata europea della musica. In tutto il continente moltissimi eventi dedicati alla musica nelle sue mille forme.

A Livorno si festeggia con diversi appuntamenti interessanti, tutti ad ingresso gratuito. Del programma proposto (nella mia ignoranza…) io conosco solo il Coro Springtime: davvero favoloso! (foto).

Ecco il comunicato ufficiale insieme al programma completo.

l 21 giugno, giorno del solstizio d’estate, si celebrerà in moltissime città la Festa Europea della Musica, ricorrenza istituita in Francia nel 1982, che ha assunto dal 1995 un carattere internazionale. Considerata in tutta Europa un importante appuntamento volto a favorire la conoscenza delle diverse realtà musicali dei Paesi dell’Unione Europea ed a rafforzare la cooperazione e gli scambi culturali in ambito musicale, la Festa della Musica è promossa in Italia dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali con il coinvolgimento di enti e associazioni.
Il Comune di Livorno, insieme all’Istituto Musicale Mascagni e ad ATL, ha aderito alla Festa Europea della Musica con una serie di concerti gratuiti tesi coinvolgere grandi e piccini in vari luoghi della città. La musica arriverà in centro e in periferia con l’autobus, entrerà a Villa Mimbelli per “giocare” con i bambini della ludoteca, e riempirà poi il bellissimo Chiostro della Madonna.
Questo il programma in dettaglio.
Ore 18.00 “Musica per i bambini” – Villa Mimbelli
L’orso e le formiche – Dinosauri
Favole musicali – Musiche di F. Cipriano, orchestrazione di A. Gottardo Ensemble strumentale dell’Istituto Mascagni, direttore A. Gottardo Piccola sinfonia casalinga di G. Sbolci Per orchestra didattica e strumenti di uso quotidiano Ensemble strumentale dell’Istituto Mascagni, direttore G. Sbolci
In collaborazione con il Laboratorio Artistico Musicale di Bibbona (LI)
I brani in programma costituiscono due delle numerose proposte che l’Istituto Mascagni dedica alla divulgazione della musica classica verso i giovani in età scolare; i due brani sono già stati eseguiti nell’ambito dei Concerti per le Scuole organizzati dall’Istituto tra Febbraio e Aprile di quest’anno.
Le Favole Musicali costituiscono un progetto artistico portato avanti già da alucni anni da Francesco Cipriano, docente di Pianoforte presso l’Istituto: le storie vengono raccontate utilizzando il grande potere evocativo della musica, che affianca il testo recitato nella descrizione degli stati d’animo narrati. La Piccola Sinfonia Casalinga è una composizione in cui i suoni degli oggetti di uso quotidiano (coperchi di pentole, trapani, martelli….) si integrano con un’orchestra didattica nel descrivere il “paesaggio sonoro” delle nostre case; il brano, composto da Giovanni Sbolci (diplomato e collaboratore del Mascagni), sigla la collaborazione tra l’Istituto e il Laboratorio Artistico Musicale di Bibbona (LI).
Ore 21.30 “La gioia del canto” – Chiostro del Vescovado, via del Seminario
Coro Evergreen e coro degli studenti dell’Istituto Mascagni
Con la partecipazione del Coro Spring Time
Direttore: Cristiano Grasso – Pianoforte: Massimiliano Fantolini
Il concerto sarà un’occasione di incontro tra tre diverse compagini corali di grande energia: il coro Evergreen e la Classe di Esercitazioni Corali dell’Istituto Mascagni e, in veste di gruppo ospite, il coro Spring Time di Livorno. Il coro Evergreen è uno dei baluardi dell’offerta musicale del Mascagni destinata alla formazione per ogni età: è infatti composto da coristi che si sono avvicinati alla pratica musicale da adulti, coinvolti in una scoperta della vocalità e del ritmo che dimostra come non esistano barriere anagrafiche allo studio della musica. La classe di Esercitazioni Corali del Mascagni, diretta temporaneamente dal M.o Cristiano Grasso per indisponibilità del M.o Gabriele Micheli, è sede d’elezione per la formazione dell’attività d’insieme nello studio dello strumento, e raduna i giovani allievi dei primi anni di corso. Il coro Spring Time non ha bisogno di presentazioni, essendo uno dei gruppi vocali più agguerriti e avvincenti del ricco panorama corale livornese. I tre cori, diretti da Cristiano Grasso e accompagnati al pianoforte dal M.o Massimiliano Fantolini e alle percussioni dal M.o Gabriele Pozzolini, presenteranno un omaggio ai Beatles, il più grande gruppo rock della storia della musica e uno dei più grandi eventi musicali del XX secolo.
Ore 21-23 “La Musica arriva in città con l’autobus”
Ore 21.00 Quartiere di Shangai, Via Fratelli Bandiera
Ore 22.00 Anfiteatro del Molo Mediceo (Porto Mediceo)
Ore 23.00 Terrazza Mascagni
Orchestra di sax dell’Istituto Mascagni, direttore M.° V. Barbieri
Classe di percussioni del M.° G. Faralli
L’ormai consolidata collaborazione con ATL rende possibile uno spettacolo itinerante di grande coinvolgimento: alle ore 20,30 dal Mascagni partirà un autobus pieno di note che farà tappa in tre importanti locations cittadine. Alle ore 21 i gruppi giungeranno in via F.lli Bandiera, nel quartiere di Shangay, alle 22 saranno all’anfiteatro del Molo Mediceo e alle 23 concluderanno il loro tour a fianco del gazebo della Terrazza Mascagni. Protagonisti di questa orchestra itinerante saranno i componenti dell’Orchestra di Sax, diretti dal M.o Valerio Barbieri, e della Classe di Percussioni del M.o Gionata Faralli, impegnati nell’esecuzione di brani della tradizione americana e in coinvolgenti improvvisazioni ritmiche.

Appuntamenti del Weekend

FortezzaVecchia.jpgCome tutti i venerdì vi segnalo alcuni degli appuntamenti per fare cose e vedere gente…. Questo Weekend ci sono addirittura due festival ricchi di eventi in zona (Riotorto e San Giuliano) e molte altre serate interessanti. L’estate è iniziata!!

Per tutto il resto come sempre: www.liperli.org

tutto il weekend: Energetica @ Riotorto

Sabato-Domenica Genetic Parade @ San Giuliano Terme

Venerdì e Sabato Live @ La mole e il porto

Venerdì Federica Gennai Quartet @ Paradosso

Venerdì Kuirino @ La Boteguita

Sabato Il mio Vicino @ Teatro delle Commedie

Domenica La domenica è sacra @ Fortezza Vecchia

 

 

Un anno di Blog

livorno_quattro_mori.jpgEccoci ancora qui dopo un anno di Blog. Scusate l’autoreferenzialità di questo post ma il primo compleanno è una cosa seria… Un anno di articoli su Livorno, più di centocinquanta in tutto, tre volte alla settimana on line prima delle nove di mattina.

Ho iniziato quasi in sordina, parlando un po’ al vento come quei matterelli a Londra allo Speaker’s corner, ora – grazie soprattutto a Virgilio e a Liperli che mi linkano ovunque – posso vantare una piccola cerchia di pubblico – probabilmente perplesso e di passaggio proprio come succede all’angolo dei parlatori in quel di Londra… Ma nell’immenso mare di internet già così è una bella soddisfazione…

Mi sono preso complimenti e insulti, e questo è il normale destino di chi si mette su un panchetto a parlare e quindi mi prendo tutto volentieri, anche i pomodori.

Per questo primo compleanno volevo solo ringraziare tutti voi che ogni tanto passate per queste pagine, leggete e commentate. Continuate così e proprio come fossi un matterello sulla scaletta allo Speaker’s Corner non abbiate paura ad intervenire ancora di più con i commenti: interrompetemi, scuotete la testa, assentite, borbottate, inveite anche, e questo posto sarà sempre più un porto Franco dove ognuno potrà dire la sua su Livorno liberamente.

Grazie ancora a tutti, il vostro blogger

Foto da: settemuse.it

I sacchetti per l’umido

aamps picchianti 500.jpgTorno a parlare di rifiuti perché vorrei capire una cosa che da anni mi lascia perplesso. Quando mi trasferii a Livorno dal freddo nord ero abituato a sacchetti particolari per i rifiuti organici, il cosiddetto umido. Sono sacchetti che si distruggono insieme agli avanzi in modo che tutto il contenuto si mescoli per diventare compost. Lì c’era la raccolta cosiddetta porta a porta e per chi sgarrava c’erano anche belle multe. I sacchetti però li forniva il Comune.

Qui a Livorno ci sono sì i cassonetti per l’umido, ma all’interno i rifiuti organici sono contenuti in sacchetti di plastica… Allora mi chiedo, ma è regolare tutto ciò? Che fine fanno i rifiuti organici? C’è qualcuno che li separa dai sacchetti?… Oppure vengono separati dai rifiuti solidi solo per migliorare il coefficiente di bruciatura di questi ma poi vengono comunque bruciati? Oppure è tutta una farsa -come si sente dire- e poi si mette tutto insieme??…

Io, alla fine, per non sapere né leggere né scrivere mi sono attrezzato e i sacchetti per l’umido li ho trovati anche qui e li uso quasi in solitaria…

Però vorrei capire… Qualcuno ne sa qualcosa più di me?

Imparare a stare al mondo

castiglioncello_castello_pasquini.jpgTra i diversi appuntamenti di questo weekend vi propongo questo festival di poesia e letture di Armunia, iniziato ieri e che durerà per tutto il weekend.

Per tutti gli altri appuntamenti vi rimando come di consueto a www.liperli.org

Impara a stare al mondo!

Una specie di avvertimento, che indica un determinato modo di vivere, un’unica via da seguire, come se ci fosse un solo modo di stare nel mondo; questo fa supporre che come ce n’è uno giusto ce ne sia anche uno sbagliato. Abbiamo chiesto ai poeti di tradurre questa frase, perché vogliamo avere “notizie da altri satelliti”, perché sappiamo che a volte, per chi fa poesia, è come “parlare al muro”. Se indossassimo un “mantello di cielo” e “con i piedi a terra” cercassimo un modo nuovo di “stare in un mondo”, forse scopriremmo che la “paradossale immediatezza” della poesia riguarda un po’ tutti. II poeti non sono oracoli che indicano una via maestra, ma forse hanno un’alternativa a questo monito, come in “un corpo a corpo con la realtà”.

giovedì 10 giugno, Castello Pasquini, Castiglioncello (LI)
h 18.00 Elena Salibra presenta IL MARTIRIO DI ORTIGIA, interviene Lorenzo Greco
h 21.00 Leonardo Capuano, ZERO SPACCATO (spettacolo teatrale)
h 22.00 reading poetico a cura di Artimbanco

venerdì 11 giugno, Villa Guerrazzi, loc “La Cinquantina”, Cecina
h 18.00 Michele Mari: UNA PARADOSSALE IMMEDIATEZZA
h 19.00 Silvia Caratti: NOTIZIE DAI NOSTRI SATELLITI
h 21.00 Ivano Ferrari: UN CORPO A CORPO CON LA REALTÀ
h 22.00 ELEGIE DUINESI di Rainer Maria Rilke, reading di Oscar De Summa

sabato 12 giugno, agriturismo “Cappellese”, Castelnuovo m.dia (LI)
h 18.00 Umberto Fiori: PARLARE AL MURO
h 19.00 Guido Mazzoni: ESSERE IN UN MONDO
h 20.30 NANE OCA RIVELATO IN CERCA DEI POETI APPOLLAIATI / Passeggiata notturna col libro in mano condotta da Giuliano Scabia con Carlo Carabba, Azzurra D’Agostino, Francesca Genti, Francesca Matteoni.

domenica 13 giugno, azienda agricola “Alberelli”, loc “Alberelli”, Nibbiaia (LI)
ore 18.00 Iolanda Insana: BELLO AVERE UN MANTELLO DI CIELO/ ANDANDO CON I PIEDI A TERRA
ore 20.00 STARE AL MONDO NELLA MUSICA, NELLA POESIA, Bobo Rondelli dialoga con Franco Loi

NB tutti gli eventi sono a ingresso gratuito
In caso di pioggia le variazioni di programma saranno comunicate sul sito

www.armunia.eu

Iva sulla Tia – Interviene il Difensore Civico

rifiuti_or.jpgNon si può dire che a Livorno non si paghi caro il prezzo dello smaltimento rifiuti… Ora c’è la questione anche dell’Iva sulla TIA che secondo la Corte Costituzionale non andrebbe pagata. Invece a noi l’hanno chiesta… ancora…

Sul tema è intervenuto anche il Difensore Civico del Comune (Avv. Gisella Seghettini) che ha diramato un comunicato stampa che non ho visto sugli organi di informazione principali. I giornali livornesi sono più realisti del re…

Visto che il Difensore Civico il comunicato l’ha girato anche a me ve lo pubblico di seguito con piacere.

 

ASSOGGETTAMENTO TIA 2010 ALL’IVA

In questi giorni i cittadini di Livorno stanno ricevendo la fattura della TIA per l’anno 2010 ancora assoggettata ad IVA del 10% pur in presenza della sentenza della Corte Costituzionale 238/2009.

Pur apprezzando il fatto che allegata alla fattura vi sia una lettera del presidente dell’AAMPS, Dott. Massimo Cappelli che spiega i motivi di tale scelta e cioè in sintesi, in assenza di una decisione del governo o del Parlamento in materia, evitare ad AAMPS e al Comune di Livorno conseguenze derivanti da un atto definito “illegittimo”, non si fa però alcun riferimento al fatto che persino l’Agenzia delle Entrate, rispondendo ad un interpello presentato dalla società Trevisoservizi, che si occupa della raccolta e smaltimento dei rifiuti cittadini, ha affermato che, come dice la sentenza 238/09 della Corte Costituzionale, la Tia ha natura tributaria, di conseguenza non può essere assoggettata ad Iva.

Importanti comuni come Roma, Genova, Verona, Udine, hanno richiesto ed ottenuto dalla società di gestione del servizio la sospensione del prelievo del 10% per l’anno 2010.

Altri comuni, quali Reggio Emilia, Parma e Piacenza hanno temporaneamente sospeso il pagamento delle fatture in attesa di un chiarimento legislativo.

In Toscana Arezzo, Firenze e Siena continuano come Livorno ad applicare l’imposta sulla tariffa.

L’ANCI nel Marzo di quest’anno ha diramato una circolare in cui si ricordava che entro il 30 Aprile il “Comune deve deliberare le modifiche al regolamento della TIA per renderlo congruente con la natura tributaria della tariffa”: il ritorno alla TASSA avrebbe come risultato l’aumento in proporzione del costo del servizio in bolletta, , dovendo il Comune pagare alla società di gestione la fattura gravata di IVA,

Certo la responsabilità di tutto ciò è del Governo e del Parlamento che non prendono una decisione ma ritengo che, nell’incertezza, il Comune di Livorno avrebbe potuto sospendere momentaneamente le fatturazioni anche perché, vista la chiarezza della sentenza della Consulta, un ricorso dei cittadini alla Commissione tributaria provinciale troverebbe un facile accoglimento.

Un ultimo rilievo: la sentenza della Consulta è estranea alla nuova normativa di cui all’art. 238 del Dlgs 152/06 ed anzi la Corte sembra suggerire, con una interpretazione a contrario che la nuova tariffa integrata ambientale sia un vero e proprio corrispettivo di un servizio avente natura privatistica. Forse un malcelato invito a rendere davvero effettiva tale normativa visto che con l’art. 5 comma 2 quater del DL 208/08 convertito con legge13/09 ha autorizzato i comuni ad adottare la tariffa integrata ambientale qualora il regolamento ministeriale di cui al comma 6 dell’art 238 DLGS152/06 non fosse stato approvato entro la fine del 2009.

Foto: tutelailtuoambiente.files.wordpress.com