Appuntamenti per il weekend per grandi e piccini

800px-Livorno_FossoReale.jpgCari naviganti, tanti appuntamenti interessanti per l’ultimo weekend di gennaio e molte le iniziative legate al giorno della memoria…i dettagli su http://www.liperli.org/calendario/

 


Venerdì 27 “Giorno della Memoria”

8:30    Disegna cio’ che vedi alla Biblioteca Cecina

10:00 
Fuori Corrente alla Galleria Peccolo

10:00  Proposte per Investire in Arte Contemporanea alla TST Art Gallery 


17:00 
APERITIVI a BORDO a Livorno 


18:00 
Eventi a La Cerreta 


18:00 
Eventi al Teatro C 


18:00 
Nemico del mio tempo all’ Arsenale – PI 


21:00 
A LIVORNO UN C’E’ NULLA? Al TeatrOfficinaRefugio 


21:00 
Armunia Eventi al Castello Pasquini 


21:00 
DUE LUPI al Castello Pasquini 


21:00 
Giorno della Memoria a Livorno 


21:00 
Programma al Teatro Goldoni 


21:00 
Programma al The Cage Theatre 


21:00 
THE VASELINES (uk) & THE WALRUS @ THE CAGE THEATRE 


21:15 
Calendario al Cinema Arsenale – PI 


21:30 
Date all’ ExWide – PI 


21:30 
Finesettimana al Teatrofficina Refugio 


22:00 
COMFORT all’ Ex Wide

 

Sabato 28

8:30    Disegna cio’ che vedi alla Biblioteca Cecina

10:00 
Fuori Corrente alla Galleria Peccolo

10:00 Proposte per Investire in Arte Contemporanea alla TST Art Gallery 


11:30 
Trekking a Livorno e provincia 


15:30 
IL MIO ZOO al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo di Livorno 


16:00 
ALIMENTA GRATIS LA MENTE alla Coop Cecina 


17:00 
APERITIVI a BORDO a Livorno 


17:00 
Giornata della Memoria 2012 al Centro Donna del Comune di Livorno 


18:00 
Eventi a La Cerreta 


18:00 
Eventi al Teatro C 


18:00 
Nemico del mio tempo al Arsenale – PI 


18:30 
Eventi alla Libreria Edison 


21:00 
Armunia Eventi al Castello Pasquini 


21:00 
Giorno della Memoria a Livorno 


21:00 
Programma al Teatro Goldoni 


21:00 
Programma al The Cage Theatre 


21:00 
ROSSO il marchio del male + ALI ROOTS BIRTHDAY BASH live concert alTeatrOfficinaRefugio 


21:15 
Calendario all’ Cinema Arsenale – PI 


21:30 
Date all’ ExWide – PI 


21:30 
Finesettimana al TeatrOfficinaRefugio 


21:30 
OMINI DEL RUMORE BIANCO al Centro Artistico Il Grattacielo 


21:30 
Perturbazioni & ILA ROSSO & Elettrofanti al Controsenso PO 


21:45 
Concerto N_SAMBO al The Cage Theatre 


22:00 
Programma allo Spazio Antagonista Newroz – PI 


Domenica 29

8:30    Disegna cio’ che vedi alla Biblioteca Cecina

10:00 
Fuori Corrente alla Galleria Peccolo

10:00 Proposte per Investire in Arte Contemporanea alla TST Art Gallery 


11:30 
Trekking a Livorno e provincia 


16:00 
Bella Livorno a piazza del Municipio 


17:00 
APERITIVI a BORDO a Livorno 


17:00 
RICORDANDO BEPPE ORLANDI alla FORTEZZA VECCHIA 


17:15 
Programma all’ Ordigno di Vada 


18:00 
Eventi a La Cerreta 


18:00 
Eventi al Teatro C 


18:00 
Nemico del mio tempo all’Arsenale – PI 


21:00 
Armunia Eventi al Castello Pasquini 


21:00 
Giorno della Memoria a Livorno 


21:00 
Programma al Teatro Goldoni 


21:15 
Calendario all’ Cinema Arsenale – PI 


21:15 
Jazz Wide all’ ExWide – PI 


21:30 
Date all’ ExWide – PI 


21:30 
Finesettimana al TeatrOfficinaRefugio

 

Soap Sweet Soap: una scelta ecosostenibile

soapsweetsoap.jpgC’è un posto a Livorno, in via Goldoni al numero 6, che sà di casa e di buono,  dove si possono acquistare detersivi e saponi alla spina (il cliente consegna il vuoto che viene riempito e viene applicata l’etichetta del prodotto scelto. Nel caso in cui non avesse il contenitore può acquistarlo direttamente in negozio, ma viene ovviamente invitato a riportarlo nuovamente quando avrà terminato il detersivo. I prodotti alla spina sono ormai tantissimi, troviamo ad esempio dai prodotti per il bucato (a mano, in lavatrice, per capi scuri, per lana e delicati etc.) al lavapiatti, dal lavapavimenti alla cera, dallo sgrassatore ai prodotti per il corpo come saponi per le mani e bagnoschiuma): è “Soap Sweet Soap” di Lisa Marzuoli. La varietà è davvero tanta e tutta nella direzione di una scelta a basso impatto ambientale. Saponi di Aleppo, noci vegetali, olii, creme, shampoo (tutti senza OGM e senza test su animali) fatti a mano, ingredienti biologici ed equosolidali, ma soprattutto con un packaging “leggero”, ecologico e riciclabile, ed ancora, sali da bagno e prodotti per bambini. Si sta volentieri nel negozio profumato e colorato di Lisa, e la novità di questi giorni e che si possono fare acquisti on-line ( i dettagli e l’elenco di tutti i prodotti li trovate sul blog: http://soapsweetsoap.blogspot.com/2012/01/questo-e-il-mio-negozio.html)

Dunque vi consiglio vivamente di fare una “giratina” dal vivo e virtuale, in via Goldoni, sicuramente non ne potrete fare più a meno e vi sentirete meglio per aver fatto una scelta ecosostenibile che di questi tempi non mi sembra poco!

Seguite “Soap Sweet Soap” anche su Facebook! https://www.facebook.com/soapsweetsoap

Appuntamenti per il weekend anche per i più piccini

800px-Livorno_FossoReale.jpgEcco un altro weekend pieno di cose da fare, vedere, mangiare, ascoltare…i dettagli su http://www.liperli.org/calendario/

 

 


Venerdì 20

 

10:00  Filo rosso al Guastalla Centro Arte 


10:00  GIANFRANCO BARUCHELLO alla Galleria Peccolo 


17:00  APERITIVI a BORDO a Livorno 


19:30 
Jazz & Wine alla Goldonetta 


20:00 
CLAP! 70’S PARTY al Teatro C 


21:00 
Armunia Eventi al Castello Pasquini 


21:00 
Programma al Teatro Goldoni 


21:00 
Programma al The Cage Theatre 


21:15 
Calendario al Cinema Arsenale – PI 


21:30 
Date all’ ExWide – PI 


21:30 
Finesettimana al Teatrofficina Refugio


Sabato 21

10:00 
Filo rosso al Guastalla Centro Arte 


10:00 
Fuori Corrente alla Galleria Peccolo 


10:00 Proposte per Investire in Arte Contemporanea alla TST Art Gallery 


11:30 
Trekking a Livorno e provincia 


15:30 Giocando si impara. Le avventure di Ulisse: gli orci dei Ciclopi
al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo Lettura animata e laboratorio di ceramica. Età consigliata 5-12 anni Per partecipare è necessario prenotare la mattina orario 9.00-13.00/15.00-19.00 c/o Museo di storia Naturale tel. 0586 266711 – 266747 c/o coop.Itinera tel.0586/894563 oppure inviando una mail a mvianelli@itinera.info

16:00 
ALIMENTA GRATIS LA MENTE alla Coop Cecina 


17:00 
APERITIVI a BORDO  Livorno 


17:00 
IL PESO DI UNA LIBELLULA alla Libreria Edison 


18:00   “Confronti” alla Bottega del Caffè viale Caprera 35 video e performance di: Sandro Bottari, Santini Del Prete, Federica Casarosa, Katia Alicante, Giuliano Nannipieri, Erika Sagona

21:00 
Armunia Eventi al Castello Pasquini 


21:00 
Programma al Teatro Goldoni 


21:00 
Programma al The Cage Theatre 


21:00 
TRANCE DANCE al Teatro Artimbanco La Cinquantina 


21:15 
Calendario al Cinema Arsenale – PI 


21:15 
Diaframma al The Cage Theatre 


21:15 
Venus in Furs + Dome la Muerte al Music-Park Bientina – PI 


21:30 
Date all’ ExWide – PI 


21:30 
Finesettimana al Teatrofficina Refugio 


21:30 
“BAIRDO” COMPAGNIA TEATRI SBAGLIATI al Teatro C 


21:45 
BONNOT “ASSALTI FRONTALI” + LOOKILLA allo Spazio Antagonista Newroz – PI 


21:45 
time lines al Ristorante Quercia al Pino 


22:00 
Programma allo Spazio Antagonista Newroz – PI 


22:15 
STATO BRADO live + LUCA FALORNI/FALCO RANULI clips anthology al Refugio 


22:30 
RUSTY NAILS + GLI ATROCI Live all’ Elvis Fan 


23:45 
SKA night: STATUTO in concerto + Roccia&Meni djset

Domenica 22

10:00 Filo rosso al Guastalla Centro Arte 


10:00 
Fuori Corrente alla Galleria Peccolo 


10:00 Proposte per Investire in Arte Contemporanea alla TST Art Gallery 


11:30 
Trekking a Livorno e provincia 


15:30 
Giocando si impara. Metà e metà’: un animale nuovo mi dà al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo di Livorno 
Costo 8 euro a bambino (sconto soci coop 6 euro a bambino)

16:15 
Contaminazioni: il folklore nella musica classica al Centro Donna 


17:00 
APERITIVI a BORDO a Livorno 


17:15 
Il Malloppo alla Fortezza Vecchia 


17:15 
Programma all’ Ordigno di Vada 


21:00 
Armunia Eventi al Castello Pasquini 


21:00 
Programma al Teatro Goldoni 


21:15 
Calendario al Cinema Arsenale – PI 


21:30 
Date all’ ExWide – PI 


21:30 
Finesettimana al Teatrofficina Refugio

 

 

 

Storia del carnevale a Livorno e dolci della tradizione

cenci-300x225.jpgOggi 18 gennaio inizia il carnevale, allora volevo parlarvi della tradizione dolciaria livornese legata a questa festa. Sull’argomento, molto interessante è il libro di Paolo Ciolli La pasticceria a Livorno. Storie e ricette (Edizioni Erasmo, 2010): “ Il carnevale a Livorno cominciava in ritardo, il 28 gennaio; un ritardo voluto per adempire il voto che la città fece nel febbraio del 1472 in occasione del tremendo terremoto. Erra uso che il 2 febbraio giorno della “Candelora”, nel quale si benedicono le candele come simbolo del “Cristo luce per illuminare le genti”, cominciassero ad apparire delle maschere nel centro della città. I costumi raffigurati erano di semplice fattura e bastava indossare un vecchio cappotto, un camice o un copricapo buffo per impersonarle. La ricorrenza del carnevale era importante per la città ed al suo culmine si faceva, quella che oggi sarebbe ricordata come “notte bianca”, quindi festa fra risa, scherzi e canti fino a tarda notte, al suono di nacchere e organetti. Piazza Grande illuminata con torcetti veneziani primi, terzi e quarti piani era proprio un bel veder. (Poesia popolare)

Il martedì grasso chiudeva il festoso periodo quando “il Carnevale”, simboleggiato da un obeso fantoccio veniva bruciato in un grande falò, allo scadere della mezzanotte nell’allora superba piazza Grande, cinturata di palazzi seicenteschi. La partecipazione della popolazione era globale e dovette essere persino regolata da editti che tutelassero la loro incolumità, perché in quel periodo molte erano le esagerazioni e qualche volta le rese dei conti portavano anche all’obitorio. Era tradizione offrire le roschette (ne ho già parlato nel nostro blog) insieme ad altre dolcezze quali cialdoni, moscardini e marroni glassati ed i cenci (orecchiette di Haman) tipici del carnevale ebraico (festa del Purim)”.

Moscardini

Dosi per un po’ di dolcetti

300 gr di zucchero

80 gr cioccolato amaro

300 gr mandorle

2 uova + 1 tuorlo cannella in polvere q.b.

un pizzico di sale

Sciogli il cioccolato a bagnomaria. Tosta le mandorle e macinale grossolanamente. Sbatti le uova con lo zucchero e aggiungi tutti gli ingredienti, lascia raffreddare; forma delle palline che poste su ostie lascerai riposare per una oretta prima di infornare a 150° per una dozzina di minuti. 

Una volta tolte dal forno saranno morbide e puoi decorare con una ciliegina candita. Lasciate raffreddare prenderanno consistenza, pur rimanendo con l’anima tenera. Alcuni, formate le palline, le tuffano in una granella di zucchero.

 

Cenci (da “cencio” straccio per strusciare in terra)

250 gr di farina

1 uovo

acqua d’arancio q. b.

90 gr  di zucchero

una manciata di anaci

1 cucchiaio di olio di oliva

un cucchiaino di lievito

un bicchierino di rum (se si vuole)

Metti la farina nella spianatoia e impasta bene con l’uovo, qualche cucchiaio di essenza di arancio, un pizzico di sale, lo zucchero, gli anaci, e l’olio. Impasta bene e lascia riposare la pasta, poi stendila con il matterello, taglia a rombi o a fiocchi e friggi in abbondante olio. A piacimento cospargi con zucchero a velo. Accompagnali con vin santo servito leggermente fresco…e la festa può cominciare!

Un quartiere sull’acqua: la Venezia livornese tra realtà e finzione


Livorno-il-quartiere-Venezia-a18712894.jpgC’è un quartiere a Livorno che è diverso da tutti gli altri, il quartiere Venezia, per la sua caratteristica di essere collocato sull’acqua.

Questo venne realizzato agli inizi del ‘700 come ampliamento dell’allora Castello di Livorno (la Fortezza Vecchia) e del nucleo cittadino delimitato dal fossato pentagonale ideato da Bernardo Buontalenti. Vero centro storico della città, il quartiere Venezia si snoda attraverso numerosi canali dove le chiatte facevano la spola tra i velieri ormeggiati in porto e la città. E’ il canale dei Navicelli ad attraversare il quartiere secondo un piano redatto dall’architetto senese Giovanni Battista Santi che pensò un nucleo a prevalente vocazione commerciale con magazzini e abitazioni situate alle spalle del porto. L’uso di tecniche tipiche della laguna veneta fece sì che il quartiere prendesse il nome di “Venezia Nuova”. I vecchi magazzini che ospitavano le merci oggi sono stati portati a nuova vita ospitando locali e ristoranti, facendo del quartiere il luogo della città con più presenza di posti dove è possibile mangiare ed ascoltare della ottima musica dal vivo.

Le più belle passeggiate le ho fatte quì, tra i fossi, in diverse ore del giorno quando la luce del sole, che si riflette sull’acqua, disegna effetti unici sui palazzi che si specchiano nei fossi insieme a cielo e nuvole, con i loro colori caratteristici. La Venezia che si sdoppia tra terra e acqua ci racconta la sua unicità.

Curioso è un aneddoto cinematografico che vede Luchino Visconti girare il film Le notti bianche tra i canali livornesi (la storia è originariamente ambientata a San Pietroburgo). E’ Suso Cecchi D’amico, sceneggiatrice (recentemente scomparsa) a raccontare come nacque l’idea del film: “…Stavamo tutti da me, a Castiglioncello. Luchino era ospite da me e arrivò Marcello. E cercavamo questa cosa piccola, piccola, piccola… Andavamo a Livorno, dove una parte della città è fatta di canali, e mi venne in mente che poteva essere l’ambiente per un racconto di Dostoevskij, con solo due personaggi. Mio padre suggerì “Le notti bianche”. Affare fatto… Mi feci mandare subito il libro…”. (da Scrivere di Cinema a cura di Orio Caldiron e Matilde Hochkofler). In realtà poi il quartiere fu ricostruito in studio a Cinecittà, dunque una Venezia tanto “finta”, quanto suggestiva tra la nebbia (per realizzarla e rendere la sensazione di immobilità e falsità furono utilizzati chilometri di tulle). Ancora Suso Cecchi D’amico “…mi sembra che la Livorno de Le notti bianche corrisponde al ricordo che, la mattina dopo, ognuno ha del paesaggio notturno di una città nella quale si è girato a lungo durante le ore piccole. Nella memoria tutto resta indeterminato, indistinto, strade, piazze vicoli si compenetrano gli uni negli altri, le persone non hanno più fisionomie precise, ma diventano forme, volumi, macchie di colore”. Ed è proprio così, girando nel quartiere, che ci si perde scoprendo storie, rumori e suoni di una città fatta d’acqua.

http://www.youtube.com/watch?v=oUmfC5Z9iaM&feature=related

foto: http://www.fotocommunity.it/pc/pc/display/18712894

Appuntamenti per il weekend

800px-Livorno_FossoReale.jpg

Ancora un ricco weekend nella nostra città e nei dintorni: concerti, mostre, teatro, presentazione di libri, sport, per saperne di più http://www.liperli.org/calendario/

 


Venerdì 13

 

10:00 
Filo rosso al Guastalla Centro Arte 


10:00 
GIANFRANCO BARUCHELLO alla Galleria Peccolo 


15:30  Visita al Cantiere Benetti 


18:00 
Eventi della Settimana alla Libreria Edison 


18:30 
Natale a Livorno 


21:00 
Armunia Eventi al Castello Pasquini 


21:00 
DANIELE CERRAI e STELLA BURNS al Teatrofficina Refugio 


21:00 
LA MORSA al Castello Pasquini 


21:00 
Programma al Teatro Goldoni 


21:00 
Programma al The Cage Theatre 


21:15 
Calendario al Cinema Arsenale – PI 


21:15 
NEON – CRIMES OF PASSION all’ EX CINEMA AURORA 


21:30 
Finesettimana al Teatrofficina Refugio 


22:00 
Neon all’ Aurora 


22:30 
SPACCA IL SILENZIO in concerto, a seguire NOISEIMPERA djset


Sabato 14

 

10:00 
Filo rosso al Guastalla Centro Arte 


10:00 
GIANFRANCO BARUCHELLO alla Galleria Peccolo

11:30  Trekking a Livorno e provincia 


16:00 
ALIMENTA GRATIS LA MENTE alla Coop Cecina 


18:00 
Eventi della Settimana alla Libreria Edison 


18:30 
Natale a Livorno 


21:00 
Armunia Eventi al Castello Pasquini 


21:00 
DINAMITRI JAZZ FOLKLORE al The Cage Theatre 


21:00 
Programma al Teatro Goldoni 


21:00 
Programma al The Cage Theatre 


21:15 
Calendario al Cinema Arsenale – PI 


21:30 
Finesettimana al Teatrofficina Refugio 


21:45 
LA TRAVIATA al TEATRO CRAL ENI 


22:00 
Programma allo Spazio Antagonista Newroz – PI


Domenica 15

 

10:00 Filo rosso al Guastalla Centro Arte 


10:00 GIANFRANCO BARUCHELLO alla Galleria Peccolo 


11:30 Trekking a Livorno e provincia

16:00 Appuntamento con Pietro Mascagni al Teatro Goldoni


16:30 GIOCANDO AL PASSATO al Parco Archeologico di San Vincenzino 


17:15 
Programma al Ordigno di Vada 


18:00 
Eventi della Settimana alla Libreria Edison 


18:30 
Natale a Livorno 


21:00 
Armunia Eventi al Castello Pasquini 


21:00 
Krisma al Centro Culturale Cantiere Sanbernardo  – PI


21:00 
Programma al Teatro Goldoni 


21:15 
Calendario al Cinema Arsenale – PI 


21:30 
Finesettimana al Teatrofficina Refugio 


21:45 
LA TRAVIATA al TEATRO CRAL ENI 


21:45 
TRIPLE SEC al Teatrofficina Refugio

 

 foto: wikipedia

Il weekend della Befana labronica: tanti gli appuntamenti

befanamare_318x328.jpgCari naviganti, eccoci arrivati al weekend della Befana che chiude le feste legate al Natale. Sempre molto ricco il nostro weekend “di scoglio”!

Per i dettagli http://www.liperli.org/calendario/

 

Venerdì 6

9:30    Epifania al Gabbro 


10:00 
Filo rosso al Guastalla Centro Arte 


10:00 
GIANFRANCO BARUCHELLO alla Galleria Peccolo 


18:30 
Natale a Livorno 


21:00 
Befana con il Coro Springtime al TeatrOfficina Refugio 


21:00 
Eventi al Grattacielo 


21:00 
LA BRACE DELLA BEFANA a La taverna della brace 


21:00 
Programma al The Cage Theatre 


21:15 
Programma all’ Arsenale – PI 


22:00  Concerto dei Mandrake al Teatro C – ingresso gratuito –

http://www.teatroc.net/c/gennaio.html

22:00 
We Three Trio al Ribello Gallo 


22:30 
The Last Chance Before School 2.0 alla Fortezza Vecchia

 

Sabato 7

10:00 
Filo rosso al Guastalla Centro Arte 


10:00 
GIANFRANCO BARUCHELLO alla Galleria Peccolo 


18:30 
Natale a Livorno 


20:30 
VIETNOW al The Cage Theatre 


21:00 
Eventi al Grattacielo 


21:00 
Programma al The Cage Theatre 


21:15 
Programma all’ Arsenale – PI 


21:15 
Vietnow al The Cage Theatre 


21:30  Pardo Fornaciari in “Buon Senso” al teatro C http://www.teatroc.net/c/gennaio.html

23:00 
IRON MANCIO & FRIENDS al King Club

 

Domenica 8

10:00 
Filo rosso al Guastalla Centro Arte 


10:00 
GIANFRANCO BARUCHELLO alla Galleria Peccolo

18:00  Teatro C Jam Session Porta il tuo strumento e suona liberamente insieme ai musicisti del Teatro C Jazz Lab


18:30 
Natale a Livorno 


21:00 
Eventi al Grattacielo 


21:15  Programma all’ Arsenale – PI

22:00  Teatro C Listening a cura di Marco Capozzi http://www.teatroc.net/c/gennaio.html


foto: www.quotidianodabruzzo.it

Modi di dire in cucina: i livornesi a tavola!

arcimboldo.jpgMi hanno sempre fatto ridere delle tipiche espressioni livornesi per descrivere dei piatti della cucina tradizionale. Quello che è certo è che, questi modi fantasiosi di nominare le pietanze, rendono bene l’idea di ciò che ci si appresta a mangiare, anzi non ti verrebbe di chiamarli in altro modo. Ecco qualche ricetta divertente:

 



Cavolo strasci’ato

Utensili: pentola con bordi alti, 1 padella

Ingredienti per 4 persone:

 

      1 kg di cavolfiore

      300 gr di pomodori pelati

      100 gr di olive nere snocciolate

      3 spicchi d’aglio

      olio, peperoncino o pepe

      semi di finocchio (facoltativo)

 

Preparazione

1)  lessare in abbondante acqua salata il cavolo per 10’, quindi tagliarlo a pezzi non troppo grandi e soffriggerlo in olio caldo con aglio

2)  unire quindi i pomodori, il sale ed il peperoncino o pepe (e se si desidera i semi di finocchio) e far cuocere per 10’. Aggiungere le olive qualche minuto prima di spegnere il fuoco.

3)  Servire caldo come contorno a piatti di carne

Vino: Val di Cornia Sangiovese

 

Minestra sui discorsi

Questa io la trovo geniale! Si tratta di una minestra fatta di pochissimi ingredienti: in acqua salata si fa bollire un osso di vitello con vari odori, si filtra e vi si cuoce la pasta.

 

Brodo di sassi (e non è uno scherzo!)

Ricetta povera che oramai non viene fatta più, per ovvi motivi di inquinamento, prevedeva infatti l’utilizzo di sassi presi alla banchina di Livorno, ricche di erbette di mare e bollite in acqua fino ad ottenere un brodo che filtrato serviva per lessare un po’ di pasta. Solo al pensiero di farla oggi mi vengono i brividi!


Ri’otta ‘bria’a (ricotta ubriaca)

Gustosa crema natalizia della cucina povera livornese fatta di pochi ingredienti quali la ricotta, zucchero e nocciole o noci, mandorle tritate, impastati con un bicchierino di liquore, da cui poi il nome di ‘bria’a.

 

Foto:

Arcimboldo, L’imperatore Rodolfo II in veste di Vertumno (1591), Skoklosters slott di Stoccolma