Il Baule Verde…un piccolo angolo curioso nel cuore della città!

Il Baule VerdePasseggiare per la città e per caso scoprire nuovi piccoli negozi è una delle mie passioni più grandi. Tempo fà vi avevo parlato di “Soap Sweet Soap”, negozio di detersivi alla spina e ottimi prodotti naturali e biologici per l’igiene personale, luogo oramai fondamentale nella mia scelta di vita verso il minimo impatto ambientale. Scoprire che accanto ha aperto un negozio di oggetti e vestiti usati non può che accogliermi piacevolmente. Ho incontrato Barbara Bellagotti nel suo piccolo spazio senza tempo “Il Baule Verde” (via Goldoni, 4), messo sù dopo essere tornata nella sua città (ha lavorato fuori per qualche anno). Quella di Barbara è una vera e propria passione per gli oggetti che hanno un’anima, che hanno segnato il passato delle persone alle quali sono appartenute e che rivivranno una nuova vita nelle storie di altri. Il tempo custodito in un vestito, in un oggetto, un vaso, un bicchiere, una borsa, un paio di scarpe, un cappotto è un tempo senza fine verso quella filosofia del recupero che ci aiuta a vivere senza sprechi. Allora ben vengano le realtà come quelle di Barbara che ci permettono di fare delle scelte consapevoli e uniche in un periodo dove la serialità sta invadendo le nostre vite. Se avete oggetti da vendere, anche di produzione propria vi consiglio di fare un giro in via Goldoni 4, Il Baule Verde è il posto che fa per voi!

 

https://www.facebook.com/pages/Il-Baule-Verde/117005641788164?fref=ts

 

foto: Barbara Bellagotti

 

Soap Sweet Soap: una scelta ecosostenibile

soapsweetsoap.jpgC’è un posto a Livorno, in via Goldoni al numero 6, che sà di casa e di buono,  dove si possono acquistare detersivi e saponi alla spina (il cliente consegna il vuoto che viene riempito e viene applicata l’etichetta del prodotto scelto. Nel caso in cui non avesse il contenitore può acquistarlo direttamente in negozio, ma viene ovviamente invitato a riportarlo nuovamente quando avrà terminato il detersivo. I prodotti alla spina sono ormai tantissimi, troviamo ad esempio dai prodotti per il bucato (a mano, in lavatrice, per capi scuri, per lana e delicati etc.) al lavapiatti, dal lavapavimenti alla cera, dallo sgrassatore ai prodotti per il corpo come saponi per le mani e bagnoschiuma): è “Soap Sweet Soap” di Lisa Marzuoli. La varietà è davvero tanta e tutta nella direzione di una scelta a basso impatto ambientale. Saponi di Aleppo, noci vegetali, olii, creme, shampoo (tutti senza OGM e senza test su animali) fatti a mano, ingredienti biologici ed equosolidali, ma soprattutto con un packaging “leggero”, ecologico e riciclabile, ed ancora, sali da bagno e prodotti per bambini. Si sta volentieri nel negozio profumato e colorato di Lisa, e la novità di questi giorni e che si possono fare acquisti on-line ( i dettagli e l’elenco di tutti i prodotti li trovate sul blog: http://soapsweetsoap.blogspot.com/2012/01/questo-e-il-mio-negozio.html)

Dunque vi consiglio vivamente di fare una “giratina” dal vivo e virtuale, in via Goldoni, sicuramente non ne potrete fare più a meno e vi sentirete meglio per aver fatto una scelta ecosostenibile che di questi tempi non mi sembra poco!

Seguite “Soap Sweet Soap” anche su Facebook! https://www.facebook.com/soapsweetsoap

Pronti per i regali di Natale? Dove fare acquisti originali per grandi e piccini

Cari naviganti,

oramai mancano meno di due settimane a Natale…allora volevo segnalarvi dei posticini interessanti, in pieno centro, dove fare i vostri acquisti.

 

Partiamo con “Dulcamara” in via Mayer 54 (proprio di fronte al Teatro Goldoni). Per chi ama l’oggettistica e il design è il posto che fa per voi! Nel negozio di Giulia (la titolare) troverete tante idee sia per grandi che piccini e vi divertirete a curiosare tra le tante novità arrivate per il Natale.  Quando si entra in questo negozio accogliente e colorato è come sentirsi un po’ a casa. Vi consiglio vivamente di farci un salto e sicuramente non uscirete a mani vuote anzi, oltre  ai regali, non resisterete a comprare qualcosa anche per voi!

Per chi piace curiosare tra presente e passato da poco ha aperto “Quincaillerie” in via Gamerra 13. Nel negozio di Morgana e Isabella troverete oggetti vintage, abbigliamento, bijoux, libri, oggetti per la casa, mobili decorati da loro ed anche qui tante novità uniche in città.

Ed infine “B Natural” in Corso Mazzini 3, dove Giada e Aurora hanno deciso di puntare su articoli naturali per i bambini, dall’abbigliamento in cotone biologico, ai giochi in legno e colori naturali, all’arredamento, ai prodotti per la cura del corpo. E’ un vero piacere per tutti i sensi entrare in questo negozio ed anche da qui non vorresti mai uscire. Per cui se avete da fare dei regali ai bambini è il posto giusto e soprattutto farete una scelta ecosostenibile che di questi tempi non è poco.

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

 

Mercato: lavori finiti

mercato.JPGIniziamo con degli aggiornamenti su alcuni lavori in corso di cui abbiamo parlato in questo blog. Parliamo anche di quando i lavori finiscono e vengono bene… Che non si dica che parliamo soltanto male e siamo prevenuti nei confronti dell’amministrazione…

Del mercato parlavamo qui e tra le altre cose ci dolevamo delle impalcature, in piedi da troppo tempo…

Non so bene quando abbiano levato tutto, io questa foto l’ho scattata sabato; era da un po’ che non andavo al mercato ed è stata una bellissima sorpresa.

Finalmente la splendida struttura liberty è godibile in tutta la sua bellezza e pulizia.

La luce entra prepotentemente dagli enormi finestroni e i banchi sembrano ancora più belli.

Complimenti all’amministrazione per questi lavori, iniziati e finiti! Insomma non proprio in un attimo ma ci s’accontenta…

 

Piazza Cavallotti

 

 

piazza cavallotti.JPGProseguendo con il nostro tour degli acquisti intelligenti, non si può non parlare della “mitica” Piazza Cavallotti… Da sempre inserita nei discorsi quale sinonimo di macello / confusione / sguaiatezza (“ma c’a urli?? non sei mica in Piazza Cavallotti!…”) la piazza è la sede del più importante mercato cittadino all’aperto di frutta e verdura.

Qui la livornesità raggiunge il suo apice e le urla dei venditori sono un continuo rincorrersi di richiami, battute e sfottò da un banco all’altro…

Oltre a questo, come in tutti i mercati contadini, si trova la frutta e verdura migliore della nostra terra ai prezzi migliori.

Il mercato dev’essere anche finito in quasi tutte le guide turistiche e di questi tempi estivi tra i livornesi si mescolano appena sbarcati dalle crociere enormi americani stralunati da tanto “folklore italiano”…

Mi racconta mia mamma che la mia posata nonna piemontese subito dopo la guerra, con la città distrutta dalla bombe, andava al mercato anche per comprare un limone, solo per ascoltare le battute dei venditori e vivere quell’atmosfera di festa.

Oggi non riusciamo neppure a immaginare quanto la città -e la vita- sia cambiata da allora, ma mi piace pensare che in Piazza Cavallotti tutto sia sempre uguale…