Appuntamenti del weekend

galleria peccolo, la bodeguita, frankie pub, centro artistico il grattacielo, borgo dei cappuccini, cacciuccata on the road, cage theatre, cooperativa itineraEcco tutti gli appuntamenti per il primo weekend di ottobre e se volete approfittare di queste temperature ancora estive non perdete sabato sera  la cacciuccata in strada nel caratteristico quartiere di Borgo dei Cappuccini!

 

 

 

Venerdì 5

 

ore 10-13/16-20 Mostra Gino Marotta @ Galleria Peccolo Livorno

 

ore 18:30 Enjoy your happy hour aperitivo a base di stuzzichini, buona musica ed ottimi cocktail! dopo cena riprende l’offerta UNO SHOTTINO GRATIS PER OGNI BEVUTA!@ Soft Caffè Livorno

 

ore 21:00 Dio Mercato! Con Walter Leonardi e Paolo Trotti @ Centro Artistico Il Grattacielo

 

ore 22:30 Mescla @ La Bodeguita Livorno

 

dalle 00.30 Caribbean Night @ Frankie Pub Livorno

 

 

Sabato 6

 

dalle 20:00 Cacciuccata on the road + musica e cabaret @ piazza mazzini

 

dalle 21:30 The Cage is Open – Tres in concerto + La Svolta Sound @ The Cage Theatre Livorno

 

ore 22:30 Sexual Chocolate Blues Band @ La Bodeguita Livorno

 

 

Domenica 7

 

ore 17:00 Il giro dei ‘riordi Tour a bordo del battello con racconti, storie ed aneddoti della Livorno popolare @ Porto Mediceo info e prenotazioni Segreteria Itinera 3487382094

ore 17:15 Spedali Riuniti in Musica Concerto di Inaugurazione Dipingendo Bach @ Palazzo Amministrazione Spedali Riuniti Livorno

A passeggio con.. i Risi’atori

Coppa Risi'atori, Coppa Barontini, Palio Marinaro, Scali Novi Lena, Borgo dei Cappuccini, La meloria, Piazza MazziniOgni anno, nel periodo estivo, a Livorno si volgono le tradizionali gare remiere che rinsaldandano il forte legame che la città ha con il mare.

Domenica scorsa, 3 giugno, con la “Coppa Risi’atori” si è infatti aperto il cosiddetto “mese del remo”, durante il quale si svolgeranno le altre due tradizionali gare che formano il “trittico”, ovvero la “Coppa Barontini” e il “Palio Marinaro”. Tre diverse manifestazioni sportive con protagonisti i “gozzi” (imbarcazioni a 4 e 10 remi) dei vari quartieri cittadini che riempiranno diversi specchi d’acqua della città.

La Risi’atori, come spiegano a chi proprio di Livorno non è, i vari siti istituzionali e non, “è stata ideata per ricordare le mitiche gesta di coloro che nei secoli scorsi, su fragili imbarcazioni, andavano per mare, spesso in burrasca, a portare soccorso ad altri marinai sfortunati che stavano naufragando nelle acque di fronte al nostro porto e spesso proprio nelle secche della Meloria da dove parte la gara. Erano chiamati risi’atori, dal verbo risicare (rischiare) e da questi coraggiosi nasce la storia della città, del porto e della economia di Livorno”.

E quest’anno il mare in burrasca c’è stato da vero, con onde ingrossate dal forte vento di scirocco.

Già perchè ¾ della gara si svolge in mare aperto, con partenza dalle secche della Meloria per finire alla linea d’arrivo nella Darsena Nuova, nello specchio d’acqua davanti agli Scali Adriano Novi Lena dietro ai quali si estende il quartiere popolare di Borgo dei Cappuccini. Più di 7000 i metri del percorso per i gozzi a 10 remi (quelli a 4 hanno un percorso più breve, circa 2500 m, stesso l’arrivo ma differente il luogo di partenza anche se sempre in mare aperto, vicino alla diga che protegge l’ingresso al porto).

Molti tradizionalmente seguono la gara proprio in mare aperto con imbarcazioni private (che spesso però creano intralcio sia ai gozzi che alle imbarcazioni di supporto alla gara), ma il grosso attende gli equipaggi, ognuno sperando che quello che rappresenta il proprio quartiere arrivi prima degli altri, a terra, disponendosi sulle “spallette” e moletti in un continuo spaziale che forma una sorta di abbraccio della Darsena Nuova: da Via del Molo Mediceo, ponte mobile compreso (dal quale la prospettiva è magicamente suggestiva ed il mare quasi acceca riflettendo la luce del sole nel quale si perdono i profili e le sagome delle imbarcazioni che entrano in porto), passando da Via Cialdini, fino a tutti gli Scali Novi Lena, che finiscono la dove comincia la P.zza Mazzini: che per l’occasione ospita un “caotico” e colorato mercatino.

In attesa che arrivino i gozzi così, aggiornati dallo speaker che gracchia dagli altoparlanti sparsi lungo gli Scali incorniciati dallo sventolio delle bandiere con i colori dei vari quartieri, è piacevole passeggiare dalla città fino alla punta dei Piloti e viceversa, magari gustandosi un gelato o una bibita fresca, nel caos tipico di queste occasioni scoprendo i mille scorci e le mille facce che questa città, se la si osserva bene, sà regalare.

 

Per la cronaca, nella gara a 10 remi ha vinto il gozzo bianco-rosso del Venezia, una delle “cantine” più forti ed attrezzate. Nelle gozzette a 4 remi si è invece imposto l’Ardenza.

L’appuntamento con i “gozzi”(da disciplina anzi, mondo esclusivamente maschile negli ultimi anni si è aperta anche ad equipaggi femminili che gareggiano però naturalmente a parte), è per il prossimo 16 Giugno, con la Coppa Barontini, intitolata al famoso partigiano labronico, che animerà le spallette lungo i Fossi Medicei, ovvero i canali d’acqua che circondano l’antica pianta pentagonale della città.

 

 

Foto:

http://livornodailyphoto.blogspot.it