Il mercato delle vettovaglie

mercato centrale.JPG Sempre per la serie “compriamo livornese”, volevo parlare oggi di uno dei vanti della nostra città: il mercato delle vettovaglie, meglio conosciuto come mercato centrale.

Come dicevo per il pesce sul porto, al mercato delle vettovaglie il concetto di acquisto è molto più arricchente di quello che ci viene proposto dalla tv e dalla grande distribuzione. Innanzitutto si fa la spesa in un posto bellissimo e non in un supermercato anonimo con mattonelle bianche e luci al neon. Ora ci sono ancora un po’ di impalcature ma ogni volta che vado al mercato sto bene solo per il luogo: è un posto pieno di vita e colori, con i soffitti altissimi e banchi tutti diversi uno dall’altro. In secondo luogo, la relazione umana è fondamentale e attraverso l’acquisto si stabilisce un contatto che col tempo diventa fiducia e condivisione. In questo modo, oltre alla possibilità di avere prodotti quasi sicuramente migliori, si entra in contatto con persone e non con marche e pubblicità.

Anche al mercato centrale il pesce è protagonista, l’ala verso la via Buontalenti è quasi esclusivamente dedicata. Poi c’è ovviamente verdura (anche se io a dir la verità la compro quasi sempre in piazza Cavallotti, su cui scriverò un altro post…), saponi, legumi nei sacchi di juta (bellissimo!), pasta fresca (buonissima e a buon mercato) e poi di tutto e di più. Insomma, andate al mercato centrale a fare la spesa!…

Il mercato delle vettovaglieultima modifica: 2009-07-06T08:30:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Il mercato delle vettovaglie

  1. ciao sono Stefania e sono una studentessa dell Università degli Studi di Palermo, per la mia tesi di laurea dovrei occuparmi di un’analisi antropologica di questo mercato. Dato che non riesco a trovare un sito del mercato vorrei chiederti se sai consigliarmi qualche testo per informarmi meglio sulla sua storia e sulle sue varie caratteristiche. Grazie anticipatamente!

Lascia un commento