Il Santuario di Montenero

montenero_il_santuario.jpgWeekend autunnali, tempo di gite fuori porta. Oggi iniziamo dal nostro Santuario della Madonna di Montenero.

Le origini del Santuario risalgono addirittura al 1345, quando, secondo la tradizione, uno storpio trovò il quadro della Madonna alla chiesa dell’Apparizione e seguendo le indicazioni ricevute lo portò fino in cima al monte, ricevendone la miracolosa guarigione.

Da allora, prima fu eretta una cappella, poi un’oratorio e infine il Santuario i cui lavori terminarono intorno al 1774.

Da sempre la Madonna è venerata da tutti i livornesi, e non solo; il legame forte con Livorno risale al terremoto del 1742, quando la città fu protetta e fece il voto alla Madonna di digiuno perpetuo il 27 gennaio.

La chiesa del Santuario coi suoi marmi e i suoi ori è molto suggestiva e la galleria degli ex-voto, per chi non crede come me, costituisce un’interessantissima rappresentazione storica dei più comuni incidenti domestici, sul lavoro e stradali nel corso dei secoli.

Per i fedeli immagino invece che il Santuario dalla piazza fino alla galleria sia anche una bellissima esperienza spirituale.

Imperdibile per tutti è ovviamente lo splendido panorama che si può godere dalla balaustra: tutta la città ai vostri piedi e con il cielo terso, tutto l’arcipelago toscano fino alla Corsica.

 

Foto: Aldo Innocenti

Il Santuario di Monteneroultima modifica: 2009-10-16T08:30:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento