Rete Cittadina Autoregolamentata

retematisse.gifHo assisito alla nascita della rete cittadina autoregolamentata, nell’autunno scorso, per la creazione di un luogo di incontro tra cittadini per la promozione del bilancio partecipato e in generale per creare un metodo democratico che nascesse dal basso.

L’idea è molto bella. Quella cioè di smettere di solo parlare e criticare ma iniziare sin da subito a partecipare, per proporre, inventare, creare spazi nuovi, seguendo il metodo dellla democrazia diretta e del dialogo.

Il Bilancio partecipato è un metodo democratico che – nato in Brasile dal cosiddetto movimento di Porto Alegre –  è oggi una realtà in molte amministrazioni cittadine del mondo tale per cui ogni quartiere (e all’interno di esso, ogni comitato, ogni associazione e ogni cittadino) propone e decide “le cose da fare” con le risorse di bilancio messe a disposizione dall’amministrazione. E le amministrazioni comunali poi fanno quelle cose decise dai cittadini! Sembra quasi incredibile!…

La rete cittadina autoregolamentata insomma vorrebbe provare a importare questo metodo (o anche a trovarne di nuovi) e proporlo per l’amminsitrazione della nostra città.

Le informazioni complete le trovate qui, gli incontri sono presentati sul sito e sulla newsletter.

Se qualcun altro dei partecipanti alla RCA volesse spiegare meglio di me cos’è e cosa fa la rete e qual è lo stato esatto dell’arte oggi (confesso di essermi perso qualche incontro ultimamente), lo prego di farlo commentando questo post. Grazie.

Rete Cittadina Autoregolamentataultima modifica: 2009-11-02T08:30:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento