Golfo del Messico – Meloria

marea nera.jpgOrmai non si parla più del disastro ecologico che ha colpito il golfo del Messico. Non se ne parla più non perché il macello sia passato o l’oceano sia già in via di guarigione; è solo che dopo un po’ le notizie stancano… E allora ne parlo io!

La falla è ancora aperta e riversa migliaia di barili di petrolio al giorno in mare. Sembra che si stia trovando finalmente una soluzione per chiuderla, ma oggi non è possibile calcolare i danni causati e gli anni che ci vorranno per tornare ad una situazione pre-incidente. E forse questo non sarà mai più possibile. Ha voglia la British Petroleum a dire che “pagheremo tutto noi”… cosa vuol dire?… Non tutto ha un valore monetario!

Immagino che prima dell’installazione della piattaforma avranno detto che non ci sarebbero stati assolutamente problemi. Che tutto era perfettamente sicuro e che comunque il progresso impone qualche piccolo rischio. Il rischio oggi si è concretizzato e la domanda cruciale è proprio questa: cosa siamo disposti a sacrificare per il nostro progresso e il nostro tenore di vita?

Oppure anche: quando il rischio e i danni che stiamo causando a questo povero pianeta ci indurranno a cambiare idea sull’idea di progresso, di tenore di vita, e – in definitiva – di felicità?

Ovviamente sto parlando anche della nostra “bella” piattaformona Off-shore (di Gas) che ci stanno costruendo davanti alla costa.

Foto: Golfo del Messico (AP)

Golfo del Messico – Meloriaultima modifica: 2010-05-19T08:30:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Golfo del Messico – Meloria

Lascia un commento