2053

2053.jpgL’altro giorno compro il Corriere di Livorno e il giornalaio mi mette in mano questo disco di tale Claudio di Paco (di cui vedete la copertina qui accanto). Sulla quarta leggo distrattamente che sembra trattarsi di un’iniziativa benefica patrocinata dal Comune di Livorno e dall’Arci. Inerisco curioso il disco nel lettore della mia auto e inizio ad ascoltare. Sono allibito!… Canzoni così le avevo sentite solo alla Coppa Rimetti della trasmissione il Ruggito del Coniglio… Un’accozzaglia di luoghi comuni e piccoli insegnamenti morali e consigli di vita. “Vai ce la farai!” “Guarda il cielo com’è grande!” e via di seguito… Il tutto su innocue musichette senza grande senso.

Di solito non parlo male degli artisti, che fanno un lavoro che rispetto massimamente; di solito, se non mi piace qualcosa semplicemente non ne parlo. Tra l’altro non sono neppure un esperto e parlo solo delle mie sensazioni sull’arte, senza nessuna reale competenza. Ma in questo caso è diverso e mi scuserà il Sig. Di Paco; qui c’è quella quarta di copertina che parla di iniziativa patrocinata dal Comune di Livorno e dall’Arci. Il disco viene distribuito gratuitamente (in quante copie?) e la beneficenza consiste nel fatto che bisognerebbe andare sul sito del cantante e fare una donazione a un’associazione denominata Self Emergency (a qualcuno ricorda qualcosa?).

Dopo breve ricerca trovo che l’associazione (dell’Arci) gestisce per conto del Comune un centro per i senza fissa dimora. Bellissima cosa. Ma lo sbigottimento resta. Quanto si è speso per stampare il disco? Chi ha pagato? Quante persone hanno fatto donazioni a Self Emergency? Quanto raccolto è bastato almeno per coprire i costi del disco? Perché moltissimi livornesi ascolteranno quest’opera e questo cantante che non avrebbero mai conosciuto e non invece altri che magari sono più meritevoli? Chi decide in Comune cosa finanziare e cosa no?

 

 

 

 

 

2053ultima modifica: 2010-05-24T08:30:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

21 pensieri su “2053

  1. A me mi sembra che tu dica un cumulo di scemenze, a parte il fatto che Claudio era gia’ conosciutissimo da tantissime persone (solo su facebook migliaia ) , ma poi questo cosa vuol dire?! Anche de avesse pubblicato 10 copie e fosse stato sconosciutissimo , ben venga chi promuove iniziative benefit, e Claudio x questo e’ un monumento Labronico ,vai a farti una visitina sulle decine di siti e locking tutte le iniziative che l’hanno visto in prima linea ,tantissime …
    Musicalmente parlando per fortuna il nuovo lavoro e’ bellissimo e anche i testi sono originali e innovativi e suonati da una marea di musicisti bravissimi , e se e’ chiaro che non puo’ piacere a tutti, e anche altrettanto chiaro che per fortuna c’e tanta gente che ha espresso solidarieta’ e stima a un lavoro che e’ un capolavoro.conosco Claudio personalmente e posso dire a voce alta che ci ha anche messo soldi personali in questo lavoro perche’ crede ancora nel gesto generoso senza guadagnarci niente, il comune non ha contribuito .
    E poi a Claudio non gliene frega niente della “popolarita’”
    Se proprio non ti piace restituiscilo al self emergency in via s.Andrea che lo donera’ a qualcuno sicuramente piu’ umano di te nei confronti della povera gente a cui e’ destinata la beneficenza e che sicuramente non ha bisogno di discorsi e polemiche inutili , ma di fatti .
    Antonio Cristiano

  2. Oh!!! Parlate di tutto ma lasciatemi sta’ il Di Paco , perche’ e ‘ un Mito!
    Il cd e’ strepitoso , e i musicisti che hanno suonato sono deliati! Tutto bello, eppoi di questi tempi la Beneficenza e ‘ proprio rara , quindi Un applausone al Nostro Claudino Labronico ,BRAVO 10+ /// Manuela78

  3. Per me ‘ il cd e’ bellissimo e suonato da Dio, i musicisti che sono citati nella copertina all’interno sono fior fiore di musicisti e tutto l’album e’ un vero capolavoro , poi mi fa’ ride quella che dice ….”leggo distrattamente” eppoi sa’ a memoria tutti vari passaggi dei testi dell’album ! La verita’ e’ che 2053 e’ un capolavoro che meritava ancora di piu’ diffusione ,anziche’ le poche copie con cui e’ stato distribuito e che il Corriere lo stesso giorno della distribuzione descriveva benissimo . Un elogio poi all’interpretazione con una voce che e’ a dir poco meravigliosa, specialmente sulla canzone nr. 3 ,”sulle nuvole” dove la voce di Claudio sembra con gli anni diventare sempre piu’ bella . Sei un grandissimo Claudio , tutto il resto e’ invidia.

  4. Alla sig,a che dice che non e’ conosciuto consiglio un giretto su you tube ,dove ce’ fra gli altri un video con oltre 45mila visualizzazioni ! Comunque il commento lascia il tempo che trova ,perche’ definire le canzoni di 2053 roba da “Coppa Rimetti” vuol dire non capirci niente di musica e composizione , le canzoni in questione sono alcune piu’ orecchiabili ,ma ce’ ne sono due o tre fra cui Frale nuvole che sfiorano la musica Classica e sono cantate con una voce che fa’ sognare , e non ce’ discussione .

  5. Guardate io non volevo offendere nessuno.
    Prendo atto che il Comune non ci abbia messo una lira e questo è già un’ottima cosa. Prendo atto che Di Paco ci abbia messo soldi suoi e questo gli fa onore ma è una cosa normale per molti artisti emergenti.
    Io facevo un discorso sul valore del disco (secondo me pessimo – non ci posso far nulla – ma ho anche detto che non sono un esperto) e sull’intera operazione che è sicuramente beneficenza ma anche molto pro domo Di Paco.
    Nulla di scandaloso eh! meglio di nulla, fare promozione alla propria arte legandola alla beneficenza…
    Saluti a tutti e grazie per i commenti.

  6. Be’,perlomeno ammetti di non essere un addetto musicale , pero’ a questo punto lascia i giudizi agli esperti, anche perche’ come dice l’amico Gianluca nel cd ci sono ottimi musicisti (leggere x credere) ect…
    Poi se non ti piace non ti piace ,pazienza .
    Resta il fatto che per tanti che conosco e’ un capolavoro, e poi Di Paco e’ gia’ conosciuto ,non ha bisogno di Pubblicita’. Non si scrive musica e testi come quelli di 2053, se non si’ e’ veramente grandi dentro, e canzoni come “le nuvole” sono perle , peccato a volte sprecate x i porci..

  7. Grazie !!! Io intendevo proprio Quelli che hai scritto te Antonio,e dico anche che Claudio Di Paco prima del corriere aveva in passato avuto decine di articoli dal glorioso Tirreno , addirittura sulla home page del giornale c’ e’ da anni uno spezzoncino del video scritto per i Livornesi.
    Alla faccia Dell”emergente”
    la verita’ e’ che Claudio non e’ un giovincello ma e’ tanti tanti anni che suona e regala con la sua voce unica emozioni e musica stupenda ,e sembra essere come il vino , piu’ invecchia piu’ e’ bravo .

  8. Giro su Livorno e vedo questa discussione….. La cosa che mi fa ‘ ride, e che state a parla’ del Di Paco e lui nondea’ nulla , ora vado su face ,gli chiedo l’amicizia e gli dico di questo blog , chissa’ che non scriva proprio lui di persona….?

  9. Ciao ciao a tutti , grandi e piccini,l’album di Claudio mi gusta uno sbotto, e non penso che in nessun modo sia pro-domo, lo sanno tutti (i Livornesi DOC)che Claudio e’ un artista puro e di un umilta’ che lo fa’ grandissimo,ho ascoltato mezzo cd per ora e mi e’ piaciuto , faccio i complimenti ai musicisti che hanno eseguito i brani, eccezionali e creativi .
    Peccato ci sia stata poca diffusione per un lavoro e un album che sicuramente
    meritava di piu’.

  10. Di Paco e’ il migliore,e ha una voce fra le piu’ belle che ci sono,poi tanto di cappello a chi come lui si prodiga in gesti verso il prossimo, mi meraviglio di come si possa parlar male di un grande come lui. E’ proprio vero che la cattiveria non ha limiti …

  11. A me… Piase! E’ carino e denso di atmosfere soavi che ti fanno compagnia in auto mentre lavoro,la voce e’ favolosa,alcune canzoni forse troppo impegnate e testi ricercatissimi, forse un po’ piu’ orecchiabile era meglio, comunque pollice verde e all’insu per il cd di Claudio. ^^^

  12. Dice bene Gino, il Di Paco meritava di piu’,pero’ e’ gia’ sufficientemente ripagato da tutti i commenti sopra che lasciano trasparire quanto sia voluto bene da tanta gente,e grande 2053 ;)) sei il nr.1 ! Speriamo faccia qualche concertone . Stefy

  13. Un artista vero, forse troppo per i tempi che viviamo , il lavoro discografico e’ indubbiamente di valore con ottime rifiniture e molto acustico con testi che oscillano fra il pacchiano e il capolavoro, come in un’altalena musicale che pero’ alla fine convince, specialmente con la canzone profetica (chissa’ come sarai) , canzone e album che necessitava di più ‘ diffusione e che meritava sicuramente di più.
    Stefano C.

  14. … Con tutti i problemi che ci sono ,ci mancava anche il cretino che si mette a parlare male di chi cerca con la musica di portare un sorriso a chi non ha niente !! Vorrei tanto domandare a questo grosso idiota cosa fa’ lui per aiutare chi giornalmente non ha neanche un pasto caldo , perche’ io conosco l’associazione del self e vi posso assicurare che tutti i giorni c’e tanta gente che viene e che ha bisogno di tutto , dal cibo alle coperte ect…
    Al di la’ del valore della musica , piu’ o meno bella (a me mi piace) e’ comunque da premiare chiunque si prodighi con qualsiasi mezzo per queste persone disagiate , quindi ottimo Di Paco e pollice su’ per tutti quelli come lui.

  15. 2053 , e’ un lavoro discografico troppo bello per essere pienamente capito da tutti , infatti discerne dalla solita musica commerciale e sfiora addirittura la musica classica in canzoni come ” fra le nuvole” , personalmente ho studiato al conservatorio violoncello e francamente mi sento di dire che Claudio e’ riuscito veramente in un capolavoro , mi associa altri altri che dicono che meritava molto,molto di piu’ , e’ vero !
    Anche i testi sono ricercati e canzoni come “volo nel blues”, uniscono il pentagramma alla vita comune con una parodia degna di Giorgio Gaber,
    poi ci sono tutte le altre , fino alla splendida e finale “chissa’ come sarai” ….
    sei unico Claudio ,e un Complimentone a tutti i Musicisti con la M maiuscola ,fra cui il bravissimo Claudio Marconi !
    Annarita

Lascia un commento