Il voltone

piazza repubblica notte.jpgPer la serie “piazze, strade e monumenti cittadini”, presentiamo Piazza della Repubblica, o – per noi livornesi – il Voltone.

Perché, vi rendete conto cari turisti, che questa piazza – enorme a vedersi – è di fatto un ponte?… Una volta? Insomma, sotto ci passa l’acqua e anche le barche…. A noi livornesi può sembrare una cosa normale ma credo ce ne siano poche di piazze così…

Prendo a piene mani da Wikipedia per un po’ di storia…

La piazza della Repubblica è una delle più grandi (circa 19.000 metri quadri) e senza dubbio tra le più caratteristiche piazze di Livorno.

Qui confluiscono alcune importanti strade, come via Grande, via Garibaldi, via de Larderel, che nell’Ottocento costituivano la principale viabilità cittadina.

La costruzione di una piazza che congiungesse insieme la città fortificata del Buontalenti e i nuovi sobborghi, che si estendevano oltre il Fosso Reale, risale alla prima metà del XIX secolo, quandoLuigi Bettarini e Mario Chietti approntarono in proposito due progetti distinti.

Entrambi prevedevano la realizzazione di una imponente volta sul Fosso Reale, con una piazza ovale posta perpendicolarmente all’asse dell’allora via Ferdinanda (attuale via Grande). I due progetti differivano però nelle dimensioni trasversali che avrebbe dovuto assumere la piazza: Bettarini proponeva un impianto più raccolto, lasciando più aree a disposizione per la costruzione di nuovi palazzi, mentre Chietti portava il limite dell’ovale sino quasi alla facciata del Cisternino di città, il serbatoio progettato da Poccianti nel 1827 al termine dell’Acquedotto Leopoldino. Inoltre, un primo progetto del Bettarini, che tuttavia non ebbe alcun seguito, prevedeva la formazione di una piazza delimitata da un duplice filare di alberi, che rimandava alla configurazione dell’area antistante alla chiesa di San Benedetto (attuale piazza XX settembre).

Scartate le ipotesi della piazza alberata e quella definita dal piano Chietti, la scelta ricadde sul disegno di Bettarini, autore anche del disegno per la rettifica del Fosso Reale, con la distruzione dei bastioni medicei.

Così, intorno al 1840 il Fosso Reale fu convogliato in una galleria lunga oltre 220 metri, che al livello del piano stradale determinò la formazione di una vasta piazza; qui, per volontà della Comunità, furono innalzate le statue dei granduchi lorenesi Ferdinando III e diLeopoldo II, eseguite rispettivamente da Francesco Pozzi e Paolo Emilio Demi.

Successivamente, durante i moti risorgimentali del 1849, la statua del Demi fu abbattuta tra lo sconforto dello scultore e sostituita con quella realizzata, nel 1855, da Emilio Santarelli; l’opera di Paolo Emilio Demi, rimossa dal suo piedistallo e abbandonata per circa un secolo, è stata collocata al centro di piazza XX settembre solo negli anni cinquanta del Novecento.

In origine era denominata piazza dei Granduchi, in onore alla dinastia lorenese. Nel periodo risorgimentale, fu intitolata a Carlo Alberto, fino a quando, dopo il referendum nel 1946, è stata rinominata piazza della Repubblica. Tuttavia, per i livornesi la piazza è nota come Voltone, proprio per la presenza della volta che copre il Fosso Reale.

Fonte e foto: Wikipedia

La spiaggia dei Tre ponti

tre ponti 1.JPGPer la nostra guida turistica al mare in città, siamo stati a fare il bagno alla spiaggia dei Tre Ponti; che faticaccia la vita del blogger…

Il posto, che prende questo strano nome da un solo ponte (a quattro o cinque campate) sul rio ardenza, è praticamente l’unica vera spiaggia di sabbia di città. Piuttosto ampia, parte dalla rotonda e arriva quasi fino all’Universal.

Era da un po’ che non andavo ai Tre Ponti e devo dire che il mare non è malaccio. Per chi ama la sabbia è l’ideale senza doversi spostare molto; si può passeggiare un po’ come a Tirrenia con l’acqua alle ginocchia, gran beneficio per signore di una certa età.

Una cosa terribile però, casualmente nella parte libera, sono le alghe ammuffite che occupano gran parte della spiaggia. Una cosa piuttosto disgustosa perché le alghe, marciscono, puzzano e attirano un sacco di moschini…

tre ponti alghe.JPG

La domanda è sempre la stessa, purtroppo… Ma quanto ci vorrà per levarle?… In tutto riempiranno un camion dell’AAMPS e forse e una mezza mattinata di lavoro… Perché il Comune non se ne occupa?

Già viene concesso gran parte del mare cittadino ai privati con prezzi di ingresso sempre più alti, almeno dove il mare è ancora libero sarebbe bello che il Comune lo tenesse in uno stato decoroso…

 

Appuntamenti del Weekend

liperli.jpgCome di consueto vi segnalo alcune cose da fare per questo weekend prese dal sempre aggiornato www.liperli.org

Venerdì Eddie & the Honey Makers @ Fortezza Vecchia

Venerdì Furminati @ Marina di Antignano

1-4 Luglio La sagra della Cozza @ Arci San Jacopo

Domenica Raduno Pandaciclisti @ Stazione

1-10 Luglio Arte a Perdere @ Parco Pertini

2-18 Luglio Livorno Rock Village @ Villa Corridi

2-4 Luglio I Demoni (Laboratorio) @ Grattacielo