Creatività a tavola: la carbonara di mare!

Carbonara-320x320.jpgLa cucina per i livornesi è uno dei luoghi dove danno il meglio di sé.

Oggi vorrei parlarvi di una ricetta speciale a base di pesce: la carbonara di mare. Già il nome evoca il sapore unico di questo primo. Mi è capitato di parlare di questo piatto e suscitare la perplessità di molti: “ ma come la carbonara con il pesce? Che abbinamento è?” Poi invogliati  e incuriositi dalla mia descrizione del piatto e fattosi coraggio si sono buttati nell’assaggio. Non vi dico i commenti dopo dal “sublime”, all’ “esagerata”, al  “tanta roba”, al “Dio esiste” (si sà i commenti dei labronici sono sempre molto colorati)…insomma chi l’ha assaggiata si è dovuto ricrede sull’abbinamento degli ingredienti. C’è un posto, a Livorno, dove è la migliore in assoluto, si trova nel quartiere dove abito Borgo dei Cappuccini al numero 95, al ristorante “La Cantina Senese”, per i livornesi “In Cantina” è uno dei piatti più gettonati. Vi consiglio vivamente di provarla, non ve ne pentirete,  potrebbe essere un buon primo per la sera della Vigilia se vorrete stupire i vostri ospiti…aspetto i vostri commenti sul blog!

 

Ingredienti per 6 persone:

 

500 gr di bavette, linguine o spaghetti

300 gr di cozze

4 moscardini (anche gamberi)

2 spicchi d’aglio

4 tuorli d’uovo freschissimi

½ bicchiere di vino spumante

1 ciuffo di prezzemolo

olio, sale, pepe

 

Preparazione:

 

1) Dorare nella padella gli spicchi d’aglio, aggiungere le cozze pulite  ed i moscardini puliti e tagliati grossolanamente, soffriggere per pochi minuti a fuoco basso. Togliere l’aglio e bagnare con lo spumante. Quindi coprire e cuocere per 10’ a fuoco bassissimo girando spesso, fino a che le cozze si saranno aperte e di moscardini saranno teneri. Sgusciare le cozze, tenendone alcune da parte per guarnire e filtrare il sughetto ottenuto.

2) Rompere le uova, metterei tuorli in una scodella e sbatterli brevemente.

3) Cuocere intanto la pasta, scolarla velocemente e unirla alle cozze ed ai moscardini nella padella, quindi versare le uova, aggiungere un po’ del sughetto filtrato, e rimettere per 2’ sul fuoco girando bene per far amalgamare il tutto.

4) Servire subito con una spolverata di prezzemolo e una di pepe e qualche cozza. Come vino si consiglia un Val di Cornia Ansonia o un Bolgheri Vermentino

 

 

 

Creatività a tavola: la carbonara di mare!ultima modifica: 2011-12-19T10:07:58+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento