Miracolo a La Vela

baracchina la vela, Accademia, Bobo Rondelli, Paolo VirzìQualche anno fa su questo blog vi abbiamo parlato di una delle poche spiaggette libere di Livorno (città anomala per quanto riguarda l’accessibilità libera al mare, un po’ per conformazione fisica, un po’ per interessi), ovvero della spiaggia della Vela, subito dopo gli scogli dell’Accademia e prima dei Bagni Fiume. Spiaggetta libera che è “assistita” dall’omonima baracchina/bar che dal 2008 mette a disposizione dei bagnanti il noleggio di lettini da spiaggia.

Il noleggio dei lettini in questi anni è diventato così un appuntamento fisso per molti e le ultime estati sembra davvero essere diventato un must. Direte voi, che c’è di così strano o interessante?

Beh, provate ad andare sulla spalletta dietro La Vela e dare un’occhiata verso il mare: quello che vedrete non è poi così usuale. Per chi non fosse in zona poi basta che si riguardi il documentario su Bobo Rondelli che ha fatto Paolo Virzì nel 2009, L’uomo che aveva picchiato la testa, che inizia e finisce proprio in questo tratto di costa labronica.

A parte rare eccezioni infatti quasi tutti i lettini non trovano collocazione sulla spiaggetta che vi dicevo sopra ma sono sparpagliati sulla spianata rocciosa a raso del mare (elemento tipico del litorale labronico, ve ne ho parlato anche a proposito del Palio Marinaro), praticamente in mezzo al mare, su una sorta di secca, tra pesci e favolli. Ed allora vedi persone (grandi e piccini) più o meno cariche di borse, a piedi nudi o con ciabatte, asciugamani e vivande che quasi “miracolosamente” (a vederli sembrano camminare letteralmente sull’acqua) raggiungere i punti più improbabili ed impervi. Ma fidatevi, ne vale la pena. Quindi, che fa anche rima, tutti alla Vela!

 

Gli scogli dell’Accademia

scogli accademia.JPGRiprendiamo la guida ai posti dove fare il bagno lasciata l’estate scorsa, sperando di fare cosa gradita sia ai livornesi, sia sopratutto ai turisti che passano dalla nostra città.

Oggi presentiamo gli scogli dell’accademia; un tratto di costa in parte sabbioso e in parte di scogli dove potrete trovare sempre un angolo per stendere l’asciugamano in città.

Il posto – l’avrete anche capito – si trova accanto all’Accademia Navale, lato sud, e si allunga per qualche centinaio di metri fino alla spiaggia della Vela – di cui abbiamo già parlato qui.

Gli scogli sono particolarmente adatti a chi ama portarsi il lettino e piazzarlo direttamente sull’acqua, perché gli scogli rimangono a pelo dell’acqua per un bel pezzo. In una felliniana scena del film L’uomo che aveva picchiato la testa di Paolo Virzì, Bobo Rondelli passa tra i lettini chiedendo alla gente quale canzone dovesse cantare a mo’ di Juke Box. Fantastico!

Per chi, come me, preferisce invece tuffarsi, o comunque raggiungere facilmente il mare, questo non è proprio il posto ideale, proprio per il doversi martoriare i piedi per decine di metri prima di potersi rinfrescare completamente nell’acqua. Ma rimane comunque un’ottima risorsa quando non si ha molto tempo e si ha voglia di fare un tuffo.

 

Maratona Città di Livorno

livornomaratona2.jpgSi corre questa domenica la Maratona cittadina, ventinovesima edizione. Ultimi giorni utili per l’iscrizione. Oltre alla Maratona, come di consueto si potrà gareggiare nella mezza-maratona (venti chilometri) o anche -solo partecipare- alla Stralivorno (sette chilometri).

Il popolo dei corridori si prepara a invadere festosamente la città, dal centro ai viali sul mare, con lo spettacolare passaggio all’interno dell’Accademia intorno al brigantino (foto) – quest’anno anche per la corsa più breve –  per chiudere al campo sportivo in via dei Pensieri.

Una corsa per tutti i gusti, dai professionisti agli amatori fino a quelli che “a me basta arrivare”… e questo è da sempre anche il bello e lo spirito della maratona. La corsa della fatica e della gara anche come prova verso se stessi.

Come sempre la Maratona livornese è legata a iniziative benefiche di grande valore – un euro per atleta verrà devoluto a Telethon.

Per tutte le info e le iscrizioni anche on-line: http://www.livornomaratona.it