Baccalà alla livornese

baccalà alla livorneseHo sempre preferito i piatti della cucina semplice e casalinga a quelli più elaborati e pieni di ingredienti (di cui, a volte, non se ne conosce neppure la provenienza!). La cucina livornese è ricca (un mix di originalità e fantasia) di piatti semplici soprattutto a base di pesce. Anche i migliori ristoranti in città conservano e tramandano le ricette della tradizione che hanno le loro origini nella storia della nascita di Livorno, da sempre multietnica e crocevia di traffici marinai piuttosto che corte nobiliare adatta a sontuosi banchetti. La sua natura di porto di scambio ha favorito l’ingresso di nuovi ingredienti come i peperoni e i pomodori che sono la base appunto del baccalà (merluzzo sottosale, metodo di conservazione importato dai pescatori baschi) alla livornese.

Ingredienti per 4 persone:

800 gr di baccalà ammollato

6 cucchiai di olio

400 gr di pomodoro

olio extravergine d’oliva

aglio

prezzemolo

pepe

farina

 

Il baccalà va ripulito bene levandogli le lische. Tagliatelo a cubetti di circa 5×5 cm. Fatto questo lavatelo, strizzatelo e asciugatelo.
Infarinate leggermente i cubetti e metteteli a dorare in una teglia con l’olio (fate dorare tutti i lati) . A questo punto versate del pomodoro ed un pizzico di pepe nero. Si fa cuocere per alcuni minuti, all’occorrenza si può aggiungere un pò di sale. Per finire si prepara un battutino di aglio e prezzemolo, lo si sparge sul baccalà e si fa cuocere ancora pochi attimi.

 

E come sempre BUON APPETITO!

Foto: menuturistico.blogspot.it