Miracolo a La Vela

baracchina la vela, Accademia, Bobo Rondelli, Paolo VirzìQualche anno fa su questo blog vi abbiamo parlato di una delle poche spiaggette libere di Livorno (città anomala per quanto riguarda l’accessibilità libera al mare, un po’ per conformazione fisica, un po’ per interessi), ovvero della spiaggia della Vela, subito dopo gli scogli dell’Accademia e prima dei Bagni Fiume. Spiaggetta libera che è “assistita” dall’omonima baracchina/bar che dal 2008 mette a disposizione dei bagnanti il noleggio di lettini da spiaggia.

Il noleggio dei lettini in questi anni è diventato così un appuntamento fisso per molti e le ultime estati sembra davvero essere diventato un must. Direte voi, che c’è di così strano o interessante?

Beh, provate ad andare sulla spalletta dietro La Vela e dare un’occhiata verso il mare: quello che vedrete non è poi così usuale. Per chi non fosse in zona poi basta che si riguardi il documentario su Bobo Rondelli che ha fatto Paolo Virzì nel 2009, L’uomo che aveva picchiato la testa, che inizia e finisce proprio in questo tratto di costa labronica.

A parte rare eccezioni infatti quasi tutti i lettini non trovano collocazione sulla spiaggetta che vi dicevo sopra ma sono sparpagliati sulla spianata rocciosa a raso del mare (elemento tipico del litorale labronico, ve ne ho parlato anche a proposito del Palio Marinaro), praticamente in mezzo al mare, su una sorta di secca, tra pesci e favolli. Ed allora vedi persone (grandi e piccini) più o meno cariche di borse, a piedi nudi o con ciabatte, asciugamani e vivande che quasi “miracolosamente” (a vederli sembrano camminare letteralmente sull’acqua) raggiungere i punti più improbabili ed impervi. Ma fidatevi, ne vale la pena. Quindi, che fa anche rima, tutti alla Vela!

 

Radio Cage Festival

bobo_rondelli.jpgInizia oggi con gli Zen Circus il Radio Cage Festival. Al Teatro di Villa Corridi, per tutto dicembre ci saranno concerti e discorockteca, dibattiti e mercatini ricordando il Cage…

La radio è nata quest’anno, dalle ceneri del circolo spettacoli più conosciuto della città, rimasto sott’acqua in una delle alluvioni dell’inverno scorso. Il Cage non si è più ripreso come luogo di incontro (nella sede storica invernale), ma il circolo è rimasto vitale e ha partorito una radio via web e ora questo festival, sperando che prima o poi si possa ogni sera ritornare a dire: “si fa un salto al cage?”…

Intanto godiamoci questo festival, con ottimi concerti e tanto altro.

Serata speciale il 20 dicembre al Castello Pasquini di Castiglioncello con il concerto di Bobo Rondelli, che presenta in particolare l’ultimo album di cui abbiamo parlato già qui.

Vi metto qui sotto il programma completo. Per i prezzi dei singoli concerti e info più dettagliate vi rimando sempre a www.liperli.org

Nella foto: Bobo Rondelli

 

PROGRAMMA

 

ven 4 ZEN CIRCUS

 

sab 5 BAD LOVE EXPERIENCE + INDIGO (Inconsapevole Winter Day 09)

 

lun 7 HIP HOP REVOLUTION SPECIAL NIGHT con:

ESA – INOKI & Mad Dopa – ALIK

 

gio 10 DON ZAUKER SHOW di e con Daniele Caluri e Emiliano Pagani

 

ven 11 PAN DEL DIAVOLO + CRIMINAL JOKERS

 

sab 12 INDOVENA + ZEDDED

 

 

dom 13 TIE INDIE CHRISTMAS MARKET

mercatino di natale a cura di take It Easy – musica a cura dei dj’s di Radio Cage

 

gio 17 TOTO CONTRO TUTTI A PARTE IL CRESTACCI LIVE RADIO

SHOW

 

ven 18 SICK TAMBURO + Compact Moroboshi

 

sab 19 BIMBO + Alessio Carli

 

gio 24 CAGECHRISTMAS con OTTAVO PADIGLIONE e a seguire

TuttinConsolle!!

 

sab 26 LICANTROPI

 

gio 31 CAPODANNO 2010

 

tutti i venerdì notte dopo i concerti: Do you remember The Cage?

rock dj set con Midori – Phronzoo – Karda Bros & special guest

 

tutti i sabati notte dopo i concerti: Late Nightcombo

electro set con Mini J – Izzy – Taster Peter & special guest

 

 

EVENTO SPECIALE DOMENICA 20 DICEMBRE

BOBO RONDELLI “PER AMOR DEL CIELO TOUR”

al CASTELLO PASQUINI – CASTIGLIONCELLO

Bobo Rondelli

bobo.jpgSu Bobo Rondelli ci sarebbe da scrivere un libro e non un articolo di blog… Io non sarei capace di scrivere un libro, né su Rondelli né su altri, allora vado con un breve post visto che si può tranquillamente dire che Bobo sia oggi il più importante cantautore livornese. Virzì ci ha fatto anche un film intanto (l’uomo che aveva picchiato la testa), molto evocativo; ambientato in una Livorno poetica e forse un po’ stereotipata.

Ma si parlava di Bobo Rondelli, un artista davvero affascinante, che passa dal tono comico al tragico con naturalezza, la qualità dei grandi. Che durante i concerti, dopo una canzone introspettiva, inframezza con le voci di Mastroianni o Tognazzi perché la vita è pur sempre un gioco. Che quando parla con la voce dello zio Berto invece, dal quale prende il nome, ti viene la pelle d’oca a vedere quest’uomo buono ucciso dai nazisti maledicendo loro e il cielo. Dico “vedere” perché a guardare Bobo si vede Berto.

Di Rondelli si parla spesso della sua timidezza e della sua ritrosia al grande pubblico; lui ci gioca anche un po’ secondo me. Io vorrei parlare sopratutto di lui come artista però. L’ultimo album in particolare è bellissimo, vere canzoni d’autore; voglia di raccontare storie, puttane e marinai, pensieri sparsi, una filastrocca di Rodari sul cielo che è di tutti. A proposito di questa canzone, dopo il concerto a Effetto Venezia, nell’incontro in Fortezza Nuova, Rondelli ha detto una cosa che racchiude molto della sua poesia ironica e rivoluzionaria: “Va bene, hanno fatto questa legge sulla proprietà privata, ma non abusiamone!”… Stupenda

Purtroppo non essendo un critico non posso essere più preciso e non riesco neppure a fare paragoni con Ciampi, Brassens o altri… Io ascolto Rondelli senza pensarci troppo ed è un bell’ascoltare.

Vi lascio con questo collegamento youtube; per chi non lo conoscesse può iniziare da questo breve pezzo che parla semplicemente della Marmellata.

Effetto Venezia 2009

effetto venezia.jpgAnche quest’anno lo storico quartiere Venezia si animerà di luci, suoni e colori.

 

Per quest’edizione Effetto Venezia, dal 31 luglio al 9 agosto, offre un cartellone di spettacoli veramente interessante. Sul palco principale di Piazza del Luogo Pio ci saranno Nada, Gilberto Gil, Gatti Mezzi, Bobo Rondelli, Max Gazzè, Enzo Jannacci e altri.

Si inizia il 31 luglio con la notte bianca e il Palio dell’antenna, per proseguire con nove giorni in cui si potrà vivere il quartiere con spettacoli, ristoranti in strada, rappresentazioni più o meno grandi, più o meno ovunque.

La cosa che più mi piace di Effetto Venezia da quando son piccino è proprio la gente per la strada, le bancarelle, i tavoli dei ristoranti in piazza, i palchi improvvisati con i quartetti d’archi o le recite di poesie, le mostre d’arte…

Una vera festa!…

Tutte le info e il programma completo su: http://www.livornoeffettovenezia.it/