Via de Larderel – Pro Memoria

ponteggio via de larderel.JPGRiprendo il discorso sui cantierei permamenti e scrivo questo post a futura memoria per verificare quando sarà dismesso il ponteggio di Via de Larderel. Questo perché l’altra sera ho visto una trasmissione su TeleGranducato in cui il Sindaco, rispondendo ad una telefonata, ha assicurato che il ponteggio sarebbe stato levato in tempi “brevissimi”.

Il 19 Luglio scorso scrivevo qui sul blog che non avevo neppure ricordo di quando il cantiere fosse stato installato e mi ripromettevo di verificare gli sviluppi. Il ponteggio per ora è sempre lì, dopo anni, quindi la dichiarazione del Sindaco ha una grande importanza.

Purtroppo il buon Cosimi, da navigato politico, non ha specificato cosa voglia dire “tempi brevissimi”, ma anche se fosse -diciamo- un mese, o anche due, e visto che il ponteggio resiste da anni, converrete che possiamo accontentarci; e ovviamente noi saremo qui vigili a controllare e non mancheremo di aggiornare il blog sull’interessante saga…

Acquario…

ingresso taglio nastro.JPGSabato ho finalmente visitato l’acquario e grazie ai potenti mezzi di LiperLi sono riuscito anche ad avere un accredito stampa per assistere all’inaugurazione ufficiale con tutti i discorsoni di rito…

Allora, innanzitutto, senza nessuna malevolenza, bisogna dire che -dopo più di undici anni di lavori e almeno dieci date annunciate e poi rinviate nell’ultimo anno- l’inaugurazione si è fatta con l’acquario che era indubitabilmente ancora NON finito: all’esterno il cantiere è ancora assolutamente aperto, all’interno ci sono ancora moltissime cose da fare, non solo dentro le vasche; e questo è abbastanza grave, anche per la pompa magna in cui si è fatta l’inaugurazione e i relativi annunci… Qui sotto alcune foto della situazione a sabato 31 luglio.

 

esterno 1.JPG

esterno 2.JPG

interno 1.JPG

interno 2.JPG

 

 

 

 

 

 

 

Speriamo che prossimamente l’acquario, oltreché aperto, sia anche completato…

Poi, alcune considerazioni sui discorsi inaugurali ascoltati. Per tutti quanti, Sindaco in primis, l’acquario è un’occasione per rendere la città competitiva anche dal punto di vista turistico e servirà anche molto per insegnare ai bambini a conoscere e ad amare il mare… Può darsi che io non sia abituato al linguaggio della politica, ma mi chiedo: come si conciliano queste belle parole con il progetto rigassificatore off-shore, ad esempio?

Va be’, passiamo alle note liete… La cosa positiva è che l’acquario finalmente c’è ed è decisamente bello; o meglio può diventare veramente bello… Molte vasche, alcune grandi alcune meno, ma tutte molto interessanti. I pesci non ci sono ancora tutti e mancano ancora molte indicazioni didascaliche sulla vita del mare e dei pesci, però l’impressione è decisamente positiva. I pesci si possono vedere da vicino e sembrano inseriti bene nel loro habitat. Ulteriore aspetto positivo è che grande importanza è stata data al “nostro” mare e non solo – come spesso succede – ai pesci tropicali. La coreografia interna è anche molto suggestiva con rocce e rumori marini che accompagnano i visitatori (allego qui sotto alcune foto – scusate la qualità si vede che non sono un fotografo…).

pesci 1.JPGpesci 2.JPGpesci 3.JPG

 

 

 

 

 

Ultimo appunto però, il prezzo di ingresso mi sembra decisamente alto. Capisco quanto possano essere impegnativi i costi di gestione, ma 15 euro per il biglietto intero è davvero tanto; anche considerando il fatto che, pure soffermandosi molto, il giro si fa massimo in un’ora.

 

Cantieri permanenti – Via de Larderel

palazzo giustizia.JPGOggi inauguriamo una nuova rubrica, i cantieri permanenti. In genere i cantieri edili hanno tutti una caratteristica, quella di aprire e poi, dopo un certo periodo (più o meno lungo), di chiudere.

Qui da noi invece (ce ne saranno forse anche da altre parti…) ci sono alcuni cantieri particolarissimi, che aprono e poi non chiudono mai; ma non nel senso che i lavori sono esageratamente lunghi e quindi stanno aperti anni; no, proprio nel senso che fisiologicamente aprono per non chiudere mai…

Forse l’Amministrazione comunale pensa che i ponteggi diano un tono all’ambiente; forse si dimenticano del cantiere, o forse i ponteggi sono stati pensati come sostegno dall’ingegnere che ha progettato il palazzo.

Non lo so, fatto sta che a me sembrano bruttissimi…

Il cantiere che presento oggi ingabbia da anni il Palazzo di Giustizia (che sarebbe anche uno splendido edificio), nella parte più bassa. Ebbene, io non so quando abbia aperto perché come già sapete sono a Livorno solo da alcuni anni (diversi a dir la verità!!), ma l’ho sempre visto in piedi e non ho mai visto nessuno lavorare. Quindi direi che rientra a pieno titolo nella categoria che ho appena descritto.

Qualcuno ne sa qualcosa? Qualcuno ne conosce la funzione?