Cristiano ripensaci!

lucarelli.jpgDico anch’io la mia sulla vicenda Cristiano Lucarelli e famiglia e scontri verbali coi tifosi via web.

Riassumo brevemente la storia per chi non la conoscesse. Tutto nasce da un indagine per presunti abusi della mamma di Cristiano per l’assegnazione di un alloggio popolare. Penso che qualcuno sospetti che la casa non sia dovuta visto che la signora è mamma e moglie di milionari. Si scatena però la rabbia del babbo di Cristiano, che sul Tirreno si sfoga con la città, vile e ingrata, e fa un po’ il pottaione…

Di rimando, molto prevedibile, la rabbia di molti tifosi su un forum di discussione in internet. Fin qui direi tutto normale e tutto molto livornese…

Questo idillio da vecchia commedia vernacolare viene però interrotto dalla notizia che i Lucarelli vogliono querelare per ingiurie e diffamazione i tifosi che hanno scritto quei post sul forum! Una cosa mai vista!!…

Cristiano e Alessandro, ripensateci almeno voi. Voi che sapete cosa voglia dire essere calciatori con tutti gli onori ma anche oneri. Lo sberleffo e anche l’insulto (scusate) dei tifosi ci stanno e rientrano nel gioco. E’ il prezzo che dovete pagare per la vita piena di comfort che vi è concessa. Lo avete sempre saputo… Quindi fate ragionare il babbo e ritirata la querela se davvero è stata presentata.

Foto: calciomercato.it

 

 

Ultima chiamata

lucarelli_0.jpgDopo sette partite, 3 punti: 3 pareggi e zero vittorie. Non sarebbe nemmeno molto grave questo semplice dato, visto anche il calendario pesante delle prime giornate, se non ci fosse anche l’avvilente 1 nella tabellina dei gol fatti e una sensazione di grave impotenza in attacco.

La cosa più preoccupante infatti è proprio questa incapacità della squadra di creare gioco in avanti e ancora di più la timidezza dei nostri bomber più importanti Lucarelli e Tavano.

Abbiamo giocato buone, e a tratti ottime, partite con Fiorentina, Juve e Milan mentre invece non siamo riusciti a esprimerci allo stesso livello con le squadre alla nostra portata. Questa è un’altra cosa molto preoccupante, indice di un atteggiamento poco aggressivo nei momenti che contano. Non si può giocare bene solo per fare bella figura contro la Juve, bisogna giocare bene e vincere contro Cagliari, Siena ecc…

Lucarelli dice ha bisogno di tempo per entrare in forma, ma da lui si vorrebbe anche un atteggiamento agonistico diverso. Un episodio emblematico secondo me: uscita alta del portiere del Siena, Lucarelli salta, si scontrano in una normalissima azione di gioco; il portiere del Siena dopo la presa lo aggredisce a muso duro per la presunta scorrettezza, lui si fa piccinissimo e chiede umilmente scusa… Cristiano ti vogliamo più cattivo! Non dico di rispondere alle provocazioni ma sei un bomber che ha segnato più di cento gol, sei grosso, fatti rispettare… devono avere paura di te e di tutti noi!

Una settimana ancora di riposo e poi con il Palermo siamo già all’ultima chiamata per non dover vivere un campionato tutto a rincorrere. Ci vuole una vittoria convincente, un atteggiamento convinto e cattivo, bisogna fare gioco a buttare la palla dentro. Nessun discorso, nessuna recriminazione, nessun vittimismo, solo Livorno!

Livorno Cagliari 0-0

livorno cagliari.jpg

Esordio senza gol per gli amaranto. Una discreta prima prova che ci ha già fatto vedere una squadra comunque in forma e che se la giocherà fino in fondo con tutte.

Si sono viste cose molto buone, soprattutto dal nostro brasiliano Diamantinho aspettando la fine della campagna acquisti con il fiato sospeso. Buona tutta la squadra oltre a lui, con nota di merito a Diniz che non avevo ancora visto giocare e mi è sembrato un gran bel giocatore.

Essendo io uno dei sessanta milioni di commissari tecnici, volevo fare solo una piccola considerazione/appunto su uno dei miei chiodi fissi: la ricerca del calcio di rigore. Ieri sera due mezzi contatti in area e due contestazioni, Lucarelli nel primo tempo e Diamanti nel secondo. Al di là del fatto che i contatti ci siano stati o meno e quindi si potesse o meno fischiare il rigore, mi sembra di aver visto che in entrambe le occasioni i nostri potessero provare a stare in piedi e giocare la palla. Quindi due polemiche e due occasioni perdute. Lucarelli con un buon cross dalla sinistra e Diamanti con lancio lungo e palla perfetta davanti al portiere avversario. Mi chiedo cosa sarebbe successo se i nostri avessero fatto i duri e non fossero caduti e avessero cercato il gol con la cattiveria di un giocatore scozzese… Forse ora avremmo tre punti. Il fatto è che sono da anni convinto che il bilancio tra rigori dubbi dati e rigori dubbi non dati (e quindi occasioni perse) sia in netto favore della seconda opzione; questo non perché ci odiano, ma solo perché è nell’ordine delle cose. Da anni vedo giocatori a tutti i livelli cadere per spinte per contatti più o meno violenti con la palla ottima a un metro dal portiere e poi disperarsi per il rigore non dato… ma prova a stare in piedi che sei più cattivo tu e buttala dentro, nessuna polemica e uno a zero per noi… sembra che ci sia un premio speciale per ogni rigore guadagnato!

Sono veramente convinto che lo spirito britannico sui contatti (quello per cui se cadi è un disonore perché sei un mezzo uomo), oltre a suscitare indubbio rispetto, paghi molto di più che il nostro.

Sulla seconda occasione, quella di Diamanti, il difensore da dietro si è sicuramente appoggiato ma il nostro biondo era praticamente davanti alla porta e credo che avrebbe potuto resistere in piedi e buttarla dentro. Uno a zero per noi. Invece è arrivato Tavano dal fuorigioco, punizione per loro. Zero a Zero…

Bisognerebbe fare il conto di tutte queste occasioni per il bilancio finale. Per ora due palle perse contro zero rigori.

Mi piacerebbe che anche in questo la mia squadra si distinguesse dalle altre…

FOTO: Eurosport-Yahoo!<–>