Nocchi fan club

nocchi.jpgOggi in atmosfera ancora natalizia, volevo presentare anche qui sul Blog il mitico “Nocchi”. Con il massimo rispetto per lui e la sua famiglia, senza nessuna volontà di prendere in giro, presento il Nocchi in quanto istituzione labronica.

Massimiliano Nocchi lo conoscono tutti, gira tranquillo in bicicletta per il centro e ti chiede una moneta senza mai esagerare. O quasi… Tutti lo conoscono e lui conosce e saluta tutti. Massimiliano è tossicodipendente da anni e ormai la città l’ha definitivamente adottato. Credo riesca a tirar su una bella cifretta ogni giorno e se non si bucasse potrebbe viverci comodamente…

Lui in cambio della generosità labronica regala alla città grandi perle di saggezza, episodi storici che si raccontano nei bar, aneddoti ormai leggenda. Insomma il Nocchi sta entrando definitivamente nel mito. Ora su Facebook hanno aperto un gruppo e un fan club; non so gestiti da chi ma sicuramente non da lui che credo non abbia mai acceso un computer…

Metto qui di seguito uno degli episodi più famosi e divertenti che qualcuno ha scritto su facebook. Non so se sia vero o leggenda; non è importante, perché rappresenta perfettamente il Nocchi.

stamani ero nella mi salviano (quartiere anche del nocchi) saosa so nata a parioli!!! ‘nzomma ero dalla verduraia che poveraccia era in compagnia di du merde in borghese…. FINANZA! Le stavano compilando un bel verbale perchè la povera verduraia non aveva fatto lo scontrino a una donnetta che aveva comprato 1 kg di patate…
a un certo punto… eccolo… entra lui… il mitico Nocchi in piena forma!! 
Si presenta con: PRENDO UNA BANANA.. è TANTO CHE UN VENGO, MI SPETTA NA BELLA BANANA E mentre la verduraia un arza nemmen l’occhi e annuisce, lui s’avvicina al cesto delle banane nonchè al finanziere con la ghigna più a culo che lo guarda dall’alto in basso!!
il nocchi lo guarda da 20 cm e ni fa: KE KAZZO C’HAI DA GUARDA TE?
il finanziere boriosissimo : PERCHE NON TI POSSO GUARDARE?
e ‘r nocchi: NO! UMMI POI GUARDA’ …E MI DAI NOIA!
alkè lui ancora più borioso e disgustoso, sfodera il tesserino della finanza nelo piazza davanti all’ occhi ed esordisce con…
GUARDA UN PO’… QUESTO TI DA NOIA?
ti puoi immaginare la gioia che ho provato ad assistere a una scena del genere…
il mitico nocchi che guarda con ironia il povero finanziere capitato proprio male e gli risponde:
AAAH C’HAI IR DISTINTIVO?? MA X ME LO SAI DOVE TE LO POI STIOCCà?!!…. NER CULO! …ADDA LULIDDE… MI FA VEDE’ IR DISTINTIVO.. MA LO SAI CHI SONO IO? …IR NOCCHI! ORA PIGLIO STA BELLA BANANA E MENE VO… BONA BELLO!!!
Un ti dio la ghigna della merdaccia, del suo collega e della verduraia che godeva come una maiala!!
ma non finisce qui… l’ebete ancora convinto di fare il furbo l’ha rincorso fuori dal negozio e il nocchi mentre saltava in sella gli ha urlato:DINNE A TU AMICI CHE HAI BECCATO IR NOCCHI… CI FAI UN MONTE DI FIGURA… e mentre pedalava in piedi con una mano ribadiva il concetto del distintivo ner culo indicandosi il proprio “sederino” e urlando IL DISTINTIVO STIOCCATELO VI!!