Arriva il Napoli

candreva.jpgDomenica arriva al Picchi una delle squadre più in forma del campionato che dall’arrivo del “nostro” Mazzarri tiene un passo da Champions League ed è ancora imbattuta in campionato.

A vederla così sembra grigia… Sembrerebbe che i nostri, reduci dalla batosta di Cagliari, debbano tirar fuori il massimo solo per giocarsela… In più ci mancherà (ormai per sempre) l’unico fantasista che ci era rimasto e ci dovremmo affidare sempre di più ai muscoli e alla volontà…

Io però ci credo. Sempre… E questi ragazzi (quelli che sono rimasti!!) hanno dimostrato di avere voglia e capacità per giocarsela comunque con tutti, anche senza Candreva.

Di Spinelli, io ho sempre pensato che bisogna accontentarsi… almeno c’è e comunque siamo in serie A… E’ certo che prima della fine di Gennaio si spera che arrivi ancora qualcuno perché il reparto offensivo non è ancora a posto, soprattutto per il ruolo di trequartista. Ora si sente parlare di Ljunberg e speriamo non siano chiacchiere da bar…

Intanto è arrivato Bellucci che è un bel combattente e la palla l’ha sempre buttata dentro, speriamo che riparta proprio da Domenica…

Chi ci va in campo però deve pensare solo a essere più duro degli avversari, gli altri sono in 11 come noi e non hanno nemmeno la forza che deriva dalle nostre maglie e dal “bel mare increspato dai venti”.

Un saluto finale e un buona fortuna invece a Candreva che in questi due anni abbiamo visto crescere e diventare un ottimo giocatore e che ha portato molta acqua al nostro mulino. Buona fortuna per una bella carriera e speriamo che conservi un buon ricordo di questa città e questo stadio.

 

 

 

SERIE AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

livorno.jpgÈ di nuovo Serie A!… Dopo un solo anno di “purgatorio” gli amaranto tornano nella massima serie.

Dopo la sbornia di festeggiamenti (il vostro fedele blogger non era neppure riuscito a scrivere due righe di post dopo la notte quasi insonne…) provo a mente un po’ più fredda a fare qualche considerazione.

Innanzitutto è necessario secondo me un grosso ringraziamento al Presidente Spinelli. In un momento di crisi non solo calcistica, dopo una brutta retrocessione e con parte della città contro, Spinelli aveva fatto la promessa di tornare subito in serie A e l’ha mantenuta, e non era facile! Davvero grazie Presidente! Tutta Livorno Le è riconoscente.

Poi, volevo ribadire il concetto dell’amore per la maglia. I giocatori se ne sono resi conto credo; non appena hanno dimostrato di voler lottare per questa squadra, la città ha risposto alla grande. Continuate così anche l’anno prossimo, l’Ardenza sarà sempre più un fortino inespugnabile per tutti e ci prenderemo grandi soddisfazioni…

La partita con il Brescia è stata incredibile, sia in campo che sugli spalti. Chi c’era credo che non la dimenticherà per un bel po’… Per il vostro blogger che ne ha viste di cotte e crude: Como (finale persa), Como (3-4), Treviso, Piacenza, ecc… questa rimarrà una delle pagine più belle. A livello tecnico una delle migliori partite che io abbia mai visto. Una squadra perfetta, convinta, veloce, aggressiva, giocate eccezionali (il gol di Diamanti potrebbe entrare in qualsiasi spot di calcio a livello mondiale), una gioia per gli occhi e per il cuore. Sugli spalti una movida continua, curva nord incredibile ma anche gradinata centrale (dove stanno i vecchi come me…) caldissima, ho visto partire delle ole anche dalla tribuna… incredibile …

Ragazzi, continuate a farci sognare! Grazie di cuore per questo campionato, è stato bellissimo!…

PS: questo è un mio pallino: nelle finali dei playoff non si è mai buttata la palla fuori quando qualcuno si rigirava in terra esageratamente dolorante, questo dice la regola ed è stata finalmente applicata. Nessuno ci ha accusato di antisportività e i doloranti si sono infine mestamente alzati quando vedevano che nessuno li considerava. Perché non si può fare tutto l’anno? L’antisportivo è chi sta a terra, non chi non butta fuori la palla. Torniamo ad un calcio più sincero, partiamo da Livorno se nessuno lo fa.